0 thoughts on “”

  1. L’ho anche già detto sul mio personale blog che tu hai linkato (che emozione!!!) accanto a nomi di rilievo e spessore come Carlo Lucarelli e Alanis Morrissette (che a me piace tantissimo) e i White Stripes (ma sai che li ascoltavo mentre scrivevo il mio sconvolgente esordio letterario?! Che combinazone!!!) ma volevo ringraziarti veramente di cuore per le belle cose che hai rilevato sul mio conto!!! Questo è molto bello e appena aggiornerò i miei links metterò anche il tuo blog perchè ritengo meriti la giusta attenzione!!!

    UN ALTRO BACIONE DALLA PICCOLA MELI!!!

  2. Rigagnolo si inchina (sempre controllando che non ci sia gente come Danilo & Co alle spalle, eh!) al genio letterario di Melissa Q.

    E, se può essere utile, nemmeno Rigagnolo ha Mai Visto Prima *quello*, tranne il suo. Wow, stessa lunghezza d’ond…mmmm…no, in realtà no, Rigagnolo spera proprio di Non Vederlo Mai… ;P

    Rigagnolo

  3. Che seratona… manco dalla Carrà. I miei due idoli insieme nella stessa pagina di commento… Rigagnolo, ti adoro…. :° Mi sento come un interista alla vittoria dello scudetto…

    Mmm, sta sambuca da strani effetti… -____-

  4. Fran ha ragione perchè Rigagnolo (posso chiamarti Rigagnolo?) è un tipo interessantissimo e fa anche ammazzare dalle risate!!!

    Poi a Rigagnolo vorrei anche dire: guarda che a proposito del Mai Visto Prima non si sa mai, perchè anch’io, anche se alla fine è andato tutto a puttane (che non è molto carino dirlo ma quando ci vuole ci vuole), non avevo mai pensato personalmente alla possibilità dell’amore saffico tra donne lesbiche ed etero e invece mi è capitato! E sul momento mi sono anche molto appassionata a questa cosa saffica tanto che già mi facevo i filmini su come sarebbe stata la mia vita in un prossimo futuro lesbico per me personalmente. Solo che alla fine anche lì sono stata usata e mortificata e derisa e umiliata e mi sono sentita uno schifo. Però non si può mai dire….

    Comunque non è che ti sto consigliando di avere relazioni con uomini gay che amano il loro stesso sesso, che se non ti interessa mica ti faccio perdere tempo con dei consigli che non ti interessano, non sono mica il tipo, io, no??

    Poi per Fran: vorrei dire che magari abbiamo gli stessi gusti musicali ma anche che mentre scrivevo il mio sconvolgente esordio letterario ho anche sentito un sacco di musica classica. Che mi fa due palle così. Ma fai bella figura se lo dici in giro. Ecco.

    UN BACIONE!!!

  5. Rigagnolo (si, Rigagnolo può essere chiamato Rigagnolo, come anche TOPKARWCBSKAR – The One Previously Known As Rigagnolo Who Can Be Still Known As Rigagnolo) tiene a precisare che pure lui non ha nulla in contrario a rapporti *saffici* con lui protagonista, anzi! E non importa se le ragazze co-protagoniste siano lesbo dichiarate o etero. In tempo di gueRa, nun sè butta via gniente. Non importa nemmeno se i rapporti impichino anche ragazze lesbo che però amano l’altro sesso, a Rigagnolo va bene uguale. Chi si accontenta gode…e, pur di farlo, Rigagnolo si accontenta. L’importante è che il Mai Visto Prima *altrui* continui la sua latitanza e voli verso…ehm…”altri nidi”.

    In attesa di proposte, Rigagnolo si limiterà a fare come ha sempre fatto: sedurre vecchiette, prosciugarle dei liquidi (no cateteri, si euro/dollari/titoli al portatore) e abbandonarle all’altare.

    Rigagnolo (che dopo la lettura di Melissa Q. sta ormai lontano dal limoncello in tutte le sue forme)

  6. Meli, non è che tento il suicidio a scopo dimostrativo se non abbiamo gli stessi gusti musicali eh…

    Mica solo musicali…

    Mmm, la musica classica… il Gobb… ehm…

    We, Rigagnolo! Ma allora eri te a Chianciano a rimorchiare le bacucche? Mink, emozione… stiamo nello stesso ramo (ramo non ha doppisensi, vero?)!

  7. Secondo Rigagnolo, “ramo” rientra decisamente tra i doppisensi. “Nano” tra i Sensi, “Ramo” tra i doppisensi.

    Detto questo, Rigagnolo precisa che non era lui quello a Chianciano, Rigagnolo preferisce lidi più allegri quali il quartiere Zen (tutto tranne che rilassante e filosofico come il nome potrebbe fare intendere) a Palermo, il Bronx, la casa di Luca Giurato e Pescia, una città davvero trasgressiva. E andiamoci piano coi doppisensi su Pescia. E sulla squadra del Benfica.

Rispondi