Troy….

Maremma porca. Un film di merda, diciamocelo. Spendete quei 5 euri giusto se non avete spazio in casa per pomiciare….
Diciamo che paragonata a un altro film storico tipo il Gladiatore….
Gladiatore batte Troy 20-0.

Diciamo che il regista ha fumato pesante…

Citando I scream sembrava la guerra del Golfo.

La cosa che salta agli occhi anche di un cerebroleso è l’assedio a Troia che nel film pare che duri si e no due settimane…
mancava il generale Shwarzkof o come cacchio si chiamava a fare un briefing da un momento all’altro.

Meglio, a sto punto, una puntata del commissario Rex.
È errata la scelta dell’attrice come quella di molti attori, che sembrano più vichinghi che greci o troiani.
Insomma, Elena bionda e con gli occhi chiari… vabbè… diciamo liberamente ispirato a…

Achille che muore dopo per esigenze di copione, Menealao che muore e non dovrebbe, il fuggi fuggi da Troia, Aiace muore da pirla, mancano Ettore e Andromaca, Patroclo che muore soft…. evvabbè…
Agamennone “pastore di uomini” appare come un rincoglionito che parla come in un film western di serie Z.
Le lance non vengono lanciate, ma vi si combatte come in un film di samurai, e certe evoluzioni di Brad Pitt con addosso un armatura sembra una scena di Matrix.
Dove sono i nobili alleati dei Troiani, provenienti da gran parte dell’Asia Minore? Perchè non c’è traccia della peste nel campo acheo, della preghiera di Crise? E quando Priamo, dalle mura, si fa indicare da Elena (da lì l’epiteto di troia->> donna di malaffare, immagino…) i guerrieri greci?

Mah.
Le ricostruzioni sono fatte meglio a Gardaland.
Girato sulle spiaggie bianche Messicane, e il mare di troia…. brrrr
poi non è così neppure la vegetazione….
La cosa che fa più scandalo l’assenza totale di Cassandra, di Tersite, mancano le assemblee, Lacoonte, manca l’Ira di Achille: insulsa la scena di Briseide che appena catturata viene pretesa da Agamennone e Achille ha solo un briciolo di disappunto non si capisce bene nemmeno perchè; assurdo il dialogo fra Achille e Briseide in cui lei, dopo l’uccisione di Ettore, lo accusa di aver ammazzato un uomo buono e lui si giustifica dicendo “beh, ma lui mi aveva ucciso il cugino” (eggrazie al cuper, che cazzo di spiegazioneè?); non esistono i cavalli di Achille e nessuno piange la morte di Patroclo, persino le armi di Achille sono armi qualunque (rigorosamente di ferro, ovviamente) e non le armi d’oro forgiate per lui da Efesto (non si capisce nemmeno come fa Ettore a scambiare Patroclo per Achille, visto che si erano già conosciuti il giorno prima al tempio).
Omero aveva usato la tecnica dei flashback, partendo dagli ultimi giorni della guerra per dare l’idea di una guerra lunga e logorante…il regista no, racconta tutto di fila e più che dieci anni sembra durare al massimo un paio di settimana. I soldati non invecchiano, i re nemmeno…Ulisse sembra solo un po’ meno scemo degli altri, per niente astuto e affatto subdolo.
Ma soprattutto gli arredi: il trono del re di Micene è circondato dalle due statue di leoni che ornano la famosa porta, la statua di Apollo è una pessima copia dell’arciere inginocchiato del frontone del tempio di Zeus a Olimpia rifatta da un dadaista guercio.
Sembrava di vedere “
salvate il soldato Paride“, con tutti i troiani a difendere la scelta d’amore di Paride che senza la storia della mela sembra una cosa un po’ assurda da ripicca da bambino viziato…

ma la scena davvero meravigliosa…
Troia in fiamme, tutti scappano dal passaggio segreto, Briseide uccide Agamennone (!!), nessun bimbo viene lanciato dalle mura (!!!), Paride uccide Achille che si era nascosto nel cavallo per cercare Briseide (!!!!) dopo di che Paride salva la “Spada di Troia”, simbolo della città (anche qui rotfl, la spada), ferma uno per strada che corre e gli chiede:- Tu! Come ti chiami?-

Ad Enea?

Si che io con tutto il puttanaio che ho intorno fermo uno per uno e gli chiedo come si chiama…. ma vaffanculo va…


0 thoughts on “Troy….”

  1. l’Iliade è troppo bella e lunga per ridurla a quella porcheria di film… dovevano fare un progetto tipo LOTR: 3 film da 3 ore e si poteva scrivere la storia del cinema…

Rispondi