Non è bello ciò che è bello ma è bello ciò che è caro.

Poi si incazza che lo chiamano coatto.
Voi ce lo mettereste un gingillo del genere in casa?
 
Con ogni probabilità no. Però un ominide che gioca a calcio, che si sta per sposare con un’ex letterina che si spaccia per conduttrice tv, ha stilato una lista nozze, che potete vedere qui [notare come il quotidiano ha cambiato a distanza di un mese, dalle foto del papasanto appena morto a una serie di patacche di porcellana]. Un elenco di accessori di dubbio gusto (tolto il numero 27, che accetterei in dono volentieri) che hanno solo un minimo comun denominatore: sono costosi. Un po’ come le coppie similburine che mettono sulla lista di nozze tutto quello che non comprerebbero mai ma godono all’idea che i partecipanti al matrimonio, dopo averli svezzati ad una megafesta e dopo che si son magnati anche le tovaglie del pranzo di nozze perchè tanto il lino è commestibile, spendano parecchio dopo che li hai sopportati e subiti un giorno intero.
Quello che mi chiedo… Elkan-Borromeo fecero la lista nozze alla Rinascente… Totti-Blasi non potevano farla al Romastore?
[ma se io mi laureo, tra una decina d’anni, e vi faccio qui la lista-laurea… voi mi fate qualcosa? Odio i fiori, vi avverto…]
 
Il mio budget per il regalo ai nubendi è rappresentato da un euro per ogni trofeo vinto da Totti. Dite che un pacco di pout-pourri ci scappa?

0 thoughts on “Non è bello ciò che è bello ma è bello ciò che è caro.”

  1. oddio i candelabri singoli mi danno un nonsochè di macabro..

    però quel coso qui sopra in casa ce lo mettererei: non sai la soddisfazione alla prima lite a rompeglielo sul capino?

    peccato che durante l’affaire-Vento non lo avessero già in casa…

  2. beh una lista che farebbe inorridire i trash-direttori del trash-catalogo-dmail…

    se vuoi per la laurea ti posso regalare una telecamera finta da installare fuori di casa (chesolotusapraichenonèvera!) 18 euro… oppure un coltellinosvizzero con adattatore usb… o uno strappapeli nasali con display e statistiche…..

  3. Io odio l’argento… anche se è antico. Forse quei vasi design che ci sono all’ ultimo… mah, non c’è una gran scelta di oggetti che si salvano. Complimenti per lo scooop. Ciao!

Rispondi