Mattinata tipo.

Ore 8:30: ti accordi per andare a vedere l’autopsia mercoledì prossimo. Ricordarsi di mettersi le scarpe meno belle perchè non si sa mai ma si sporcano sempre.
 
Ore 9:30: pausa, eccheccazzi. Cappuccino al bar. Noti sempre che la camera mortuaria accanto alla mensa/bar pullula sempre. Chiedi agli autoctoni se è il punto d’incontro provinciale del caro estinto. Note: ricordarsi di evitare le barzellette quando si è usciti lì fuori.
 
Ore 10: esci a fumare passivamente la sigaretta degli altri.
 
Ore 11: cazzeggi perchè il prof non arriva ancora e allora parli con una tua amica dei punti di sutura e delle cose che hai già scritto sullo sglaps.
 
Ore 11:10: "ma tu, il camice… come lo inamidi? Mi resta sempre spiegazzato…."
 
Ore 12:45: canti la versione tedesca dell’ape Maja per tirarti su di morale (ringraziando lo spacciatore). Tutti ti guardano male e ti danno una pacca sulla spalla sospirando.
 
[continua (nel senso, devo tornare a lezione)]
 
Aggiornamento: gli psichiatri pisani sono una brutta razza.

0 thoughts on “Mattinata tipo.”

Rispondi