Il dott.Fran

In questi ultimi periodi ho parecchi amici con delle noie e paranoie amorose.
Che poi non si capisce seriamente il perchè lo chiedano a me. Sarebbe come chiedere a Platinette consigli per una dieta ipocalorica.
Sì, sono disperati e li ascolto. Sarà quello.
Fattostà che partorisco i peggiori consigli che si possano dare, credo. Ma si tirano fuori delle perle di saggezza meravigliose. Già mi ci vedo, al posto di Morelli, a fare tutte le mattine. Anche perchè mi servono un paio di occhiali nuovi…
Contempliamo il caso di un soggetto donna che potrebbe avere tre uomini tra gli spasimanti abituali. Come si potrebbe spiegare tale fenomeno?
 
 "…tu col corteggiamento cortese, lo stallone e il moroso"
"che cambia tra il primo e il terzo? la routine? ;)"
"che il terzo lo vedi cagare la mattina sul cesso e ruttare sul divano. Sono tutti angeli finchè la mattina non hanno la fiatella e la notte russano come se avessero una motosega in gola…"

Progetto bolla.

Andando a zonzo per Parma si trovano applicate qua e là su cartelloni pubblicitari (seguiranno, spero, foto) si trovano applicate delle bolle vicino ai visi e ai volti dei fotografati. Le bolle non sono nient’altro che le gloriose nuvolette dei fumetti.
Il progetto è questo qui.
 
Una volta attaccati ai manifesti pubblicitari, questi adesivi trasformano il monologo delle aziende in un dialogo aperto. Incoraggiano la gente a dire la loro, a riempire il balloon con qualsiasi forma di auto-espressione libera dalla censura.

Piu’ balloon in giro = più spazi liberati
Più spazi = più condivisione dei pensieri e delle idee personali
Più condivisione = più reazione a quello che sta succedendo

Nella foto: Una "bolla" nella cabina telefonica di fronte al palazzetto dello sport Raschi di Parma.