Ohibò.

Ieri è stata una giornatona campale. Ho avuto un picco febbrile la mattina (parliamo delle ore 8 e qualcosa) che mi faceva vedere la Madonna, gli angeli e i santi. Sì, anche Saint Denis con la capoccia sottobraccio mentre si spostava da Montmatre alla zona ove si ubica ora lo stadio parigino.
 
E lì la botta di culo. Studiare in chirurgia d’urgenza con tutti che ti conoscono e il compagno che ha la morosa che lavora lì.
Temperatura a 38 e 8, emocultura, antibiotico in endovena e alle 13 ero nuova. Nuova, oddio. Quasi. Non mi reggo in piedi. Mi sento lo stomaco gonfio non appena anche bevo il té. Mi sforzo a sorridere sfanculando solo le tre-quattro persone con cui ho una certa confidenza.
Ieri all’ultima che mi sono presa visto che ho delle difese praticamente nulle ho chiesto l’aiuto da casa. Thursadaynext mi ha mandato via sms il bignamino della bestiola. Che bello. Questi son servizi utili, altro che il baciometro via sms o l’affinità di coppia. Son cose.
In compenso il mio compagno di università mi legge le cose che mi prendo e mi fa: "Però ganzo, sei meglio di un lebbrosario"
 
In chirurgia si incontrano persone bellissime. Una signora lì per la chemio ieri l’altro mi ha anche baciato e abbracciato augurandomi di riuscire a diventare medico perchè persone come me servono. Ora, non son riuscita a ribattere ma ho solo sorriso imbarazzata.
Non so, ci si sente tanto impotenti davanti alle malattie altrui. E ci si sente tanto di peso nei confronti degli altri quando si sta male.

0 thoughts on “Ohibò.”

  1. la devi smettere di farmi venire i lucciconi agli occhi quando sono al lavoro :**.

    Non so come dirlo, perchè non sono brava con le parole, ma penso di parlare a nome di tutti quelli che ti vogliono bene quando dico che non è un peso, è una cosa naturale. Insomma, mi hai capita, no?

  2. Te l’ho già detto: metti un distributore automatico di fazzolettini quando scrivi! ;)

    Scherzi a parte, ci sono in giro medici veramente stronzi e sono pochi quelli che capiscono cosa voglia dire avere una malattia. Sarai un ottimo medico, Fran! E già che ci sono: posso chiedere all’asl di averti come medico di base???

  3. qua mi vedo già una petizione per avere la Fran come medico di base su area Nazzzziunal’.

    un abbraccio collettivo da Marchesa, me medesima, moi (e non so se valgono, ma anche Fiorello e Baldini… che qua raggiungono in versione internettofonica!)

Rispondi