Laudato sii per sora madre Terra.

Orbene, volevo rendervi edotti di una simpatica vicenda che si verifica nella simpatica località di villeggiatura che gode della bella vista della ecs centrale per il nucleare ora dedicata all’uomo che figurava sulle diecimila, ovvero Volta Alessandro.

Codesta località maremmana, oltre al non prevedere neanche due balere per il ballo liscio con ricchi premi e cotillons, ha una bella cosa. Una pineta, lunga e rigogliosa, ricca in pini, aghi di pino, pigne, pinoli e prodotti del pino. La pineta ospita un campeggio, un simpatico luogo di trastullo per i bimbi [approposito: comecazzostrillano i bambini? Non capivo come mai ogni volta in ferie usciva fuori il piccolo nazista che alberga in me si riveglia proprio d’estate e adesso ho capito che invece è destato dalle sollecitazioni acustiche], ai margini ha le bancarelle ortofrutticole [memorabile una venditrice che mi ha detto "Ahò, ormai pè capì se so maschi o femmine tocca metteje le mano lì in mezzo… e a volte manco basta, signorì…" mentre stavamo disquisendo della rucola e della femminilizzazione dei giovini] e il bar. Ecco, inoltre nella pineta è stato altresì allestito una sorta di incrocio tra totem e caseggiato per tenere gli attrezzi. Lì fuori sul tavolo di peperino diverse volte andando a correre in pineta alle cinque, cinque e mezzo gli altri anni ci ho visto più persone dormire. Il problema che quel casinetto in realtà vuole rappresentare la Cappella locale, essendo il loco sprovvisto di una chiesa. Quindi la locale amministrazione, di sinistra ormai da tempi immemorabili, sistemò quella sorta di casinetto in quella porzione di Pineta adiacente al campeggio. Dunque vedete gli anziani con il ventaglio lagnarsi che si impolverano le scarpe, perché lì in pineta come pavimento si ha aghi di pino e sabbia, che manca l’aria o che ieri andando a fare la comunione han pestato una merda di cane di piccolataglia. Ma porta bene, tanto. Solo che magari quegli schiamazzi che non ti fanno pregare bene, eh, fa tanta dispersione.

Allorquando si tiene infatti la messa, tra un grido di infante e un "A Giuglià, magnamo che se va a casa prima… li vuoe le sarsicce?" con persone che fanno pic-nic o gente che si dedica a correre, a volte si ode un "Il proprietario del camper alloggiato nella piazzola ventisette è pregato di raggiungere la Direzione." oppure "Il bambino Nicola ha sperduto i suoi genitori e non ne ricorda il cognome, ma li aspetta all’ingresso."

Naturalmente tutto ciò mentre dalle panchine sistemate ad anfiteatro e dalle sedie normalmente custodite assieme alle ostie lì nel casinetto le persone seguono la parola di Dio o si profondono in laudi e preghiere.

Ergo il neutrale spettatore ode dalla sua terrazza, non distante dalla pineta e comunque a favore sonoro degli avvenimenti mentre attende il desinare, alcuni avventori che recitano il Santo Rosario mentre altri in spiaggia fanno animazione:

"Santa Maria…"

"…AWA AWA…"

"…pregapppernoipeccatori…"

"UNZ UNZ SULEEEE MAAAAANI GGGEEENNTEEE L’ESTATE DUEMILASSEEEEEI!!"

"…adesso e nelloradellanostramorte…"

"NOOOOI CON VOOOOI!"

Sì, ilare. Il neutrale spettatore naturalmente, dopo aver censurato circa 300 facili battute al limite della scomunica [le ho censurate perché sentivo la vocina di Matthew Bellamy che già mi ricordava you’ll burn in hell for your sins, ora, non si sa mai che qui visto con la fortuna che si ha magari dillà l’indulto non lo fanno e io ehm…], tentava di trattenere simpatiche risate che sarebbero derivate nel deboscio generale coniugando le 301 facili battute.

Oh, perfortuna poi ci si mette di fronte alla televisione con Studioaperto e i suoi servizi mirabilmente finti. Mi complimento con i bagnanti che si prestano ad ogni servizio. Commovente, davvero commovente come una madonna trecentesca.


0 thoughts on “Laudato sii per sora madre Terra.”

  1. Ma come ha fatto la memorabile venditrice a riconoscere in te una fanciulla?

    voglio dire: sei alta (tanto) e porti i capelli corti…

    ah, già, le tette…

    :-)

  2. Tipo “Dio grande e magnanimo re dei cieli volì finirla de rompere i cojoni che voi sentir sto caso de messa dio santo, santo, santo è il signore“?

    Ma dove cazzo sei andata in vacanza. In culonia?

  3. Non è colpa dell’amministrazione di sinistra, è tutta un’operazione di marketing della Chiesa per far avvicinare i villeggianti alle funzioni religiose. Vedrai che tra qualche giorno metteranno anche la statua del Cristo Compagnone..

  4. montalto è un luogo a sé, proprio. fauna mista italo-nordeuropea, fighetti viterbesi e taaaaaanti orvietani. troppi. roba da incontrare la tua compagnuccia di asilo sposata e incinta alla suddetta messa mentre tu sei là che balli con diggeeeei i balli del duemilaesseeeeei!

  5. Non dirmi che l’hai visto pure te il servizio sul mitico ballo del granchio, moda dell’estate duemilasei.

    Con la gente che si rotola sulla sabbia e dice: sono un granchio, sono un granchiooooo.

  6. Vedo che anche la Fran è sopravvissuta all’ennesima vacanza marina in fantoCCi-style!

    Coraggio, almeno tu non avevi tale Antonio Socci come vicino di ombrellone e quindi ti sei risparmiata i continui “Mii! Concettì! Guarda là! C’è quello della televisione!! E’ quello là, con la barba. Quello che cerca inutilmente di leggere il corrieredellaserarepubblicaunitàstampapanoramaespresso sorseggiando il suo dàichiri con quei due bambini che lo prendono a birillate!”….

Rispondi