Però sotto ho la maglietta a righe arancioviola.

Temo che questo sglaps stia andando un po’ a puttane. Non so, è una impressione. Sarà che la tenutaria scrive un po’ quello che le sovviene non più mentre ragiona sul trono di ceramica o mentre degusta il caffé, ma mentre aspetta l’iniezione che poi la devo fare sempre sul gluteo destro, che sul sinistro, non so come è, sennò ci ho sempre un male della maremma cane.

Ma andiamo a raccontare alcune amabili minchiate.

Sono andata finalmente a comperare le mensole pel garage. Solo dopo 13 mesi che avevo pensato di comprarle. E mentre le compravo seguiva il discorso "secondo me lo stop ci va del sei". Ma uscendo mi han detto, le promoter lì, che la sera della festa della donna c’è Todaro Raimondo. Ora, io e la contessa ci siamo sempre prodotte in commenti su Todaro e sul di lui culo che, insomma, farebbero letteratura. Ora, avercelo vicino casa e sapere che probabilmente il giorno istesso si è a lavorare fuori e insomma, si rientra tipo cenci… non son cose. Ma soprattutto, è bello prendere questi inviti da festa della donna con le tavole e l’antimuffa sottobraccio (perdipiù, perdindirindina, mi tiran ancora i punti), signore mie.

Ma se viene Todaro per la festa della donna non puole venire Bellamy a inaugurare la fontana quissotto? No? Neppure Magnini? In fin dei conti è una fontana, siccome è oscena sarebbe bello compensare.

Ah, sì. La sciacquetta del lavoro (quella lì) è stata allontanata. Non c’è più. Ora ce ne è un’altra che alla prima impressione pare una donnina a modo. Lo spero almeno.

Ah, certo. Anche perché mi hanno preso in contropiede. Il socio del capo (quindi il capo in seconda, ma viene male a raccontare queste cose) dopo avermi pagato lo stipendio di tasca sua dopo circa 50 giorni che non vedevo un soldo mi ha implorato che io mi occupassi lavorativativamente di Piacenza. Piacenza, santiddio, e chi conosce Piacenza. Io di Piacenza conobbi solo lo stadio. Non so che forma abbia, conosco puranche solo la stazione, ebbasta. E non ci son mai stata, vabbè che son sessanta chilometri, ma ecco, chi la conosce.
"Ma io Piacenza non la conosco, ti dissi…"
"Ma guarda, è uguale a Parma e a Reggio…"
"Eh, ma non ci son mai stata. Mi sento a disagio, sai quante ore dopo ti conteggio…"
"Ne terremo conto, dai, è normale."
"Eh, ma boh, non lo so, dai, alla fine mi dovete pagare troppo e io Piacenza non la conosco non so…"
"Franci (n.d.Fran: diomadonnasignore che urto sentirsi chiamare così, non so perché), davvero, ci faresti un grosso favore perché ci troviamo nella merda…"
"Eh, però…"
".. il 5 aprile c’è Panariello al Politeama…"
"Oddio, proprio se ti trovi malemalemalemale alla fine posso venirti incontro."
"Ok, lunedì passa e ti spiego dove è l’ufficio affissioni a Piacenza. Ciao, grazie, sei insostituibile al solito carissima"
"…"

– Fuori è troppo caldo, ho già la pressione in discesa ora. Temo questa estate, signori miei.

You Might Also Like

0 thoughts on “Però sotto ho la maglietta a righe arancioviola.”

  1. una piacentina (un’impiegata di un fornitore) mi aveva detto che la città fa schifo e o piove o c’è la nebbia. mah…

    anch’io ho la fifa estiva, già ora muoio!

    chi è todaro? (sono ignuranta, lo so).

  2. Votovacuo: refuso?

    Nicole: io ho avuto gente poco simpatica all’uni proveniente da pc.

    Figliuole: Todaro Raimondo è un ballerino, in forza a Ballando con le stelle. Insomma, così, ha vinto due anni consecutivi uno con la may e uno con la chiabotta. Googlate vah :D

  3. Io di Piacenza ho visto il cartello dell’autostrada. Ma anche di Parma, del resto. Nin zo, mi sa che non posso aiutare.

    Ma ti preoccupi tu di quanto ti pagano? :O

  4. ecco io non so perché hai scritto Refuso? ci avrai i tuoi buoni motivi, eh. però io temo davvero il caldo di questa estate ché anche quando non fa molto caldo io sudo finanche tra le chiappe. non è bello.

  5. I_scream, ma voi avete il caldo asciutto… non so se hai idea del caldo umido :|

    Io quando sono venuto in Sicilia faceva caldo, ma caldo, ma stavo bene :|

  6. StM: psicologia inversa, codesto lavoro gli costerà un bel po’ e buttavo le mani avanti :P

    Votovacuo: Refuso per “ciulo”. Poi boh, non so, mi sto perdendo.

    Amiciccio: in tripolitania avete il mare, si sta meglio. Qui ci attufiamo con il caldo del continente.

  7. perchè temere l’estate? ci scioglieremo semplicemente e le nostre particelle vagheranno impazzite nell’atmosfera cristonando di non avere fatto una mazza contro l’effetto serra e il buco nell’ozono =)

  8. Aaah,ho capito chi e’ il Todaro **; Eh beh dai, io una visitina ce la farei ^^

    Su Piacenza, mai stata, non so aiutarti °°

    Sui capi e sul lavoro…lasciamo stare va’ -__-

Rispondi