Don't give up the fight, you will be all right.

Dunque, facciamo un bel postone di sortite musicali, che non le vedo in giro e quindi è d’uopo illuminarvi (invero ci ho i soliti 3-4 argomenti che vorrei affrontare, ma non mi va). Rendiamo grazie a tuotubo e segnaliamo simpatiche facezie.
Muse. Esce i primi di Aprile come singolo Invincible. Ora, sinceramente, a me come canzone non entusiasma granché. Mi hanno bistrattato su Absolution Blackout non dandole dignità e niente di niente, ora facciamo una marcetta e speriamo che il pubblico la gradisca come singolo. Non so.
Diretto da Jonnie Ross il video è carino assai. E dire che i Muse non son ferratissimi sui video (piango ancora sconsolata pensando al video di SMBH, che ora che ci penso dovremmo uppare su framesglaps), ma questa idea a metà tra il tunnel di "It’s a small world" e "La fabbrica di cioccolato" con gli omini tipo lego che fanno le scenette dalla preistoria agli ufo e i tre che navigano sulla barchetta è taaaanto caruccio. Della canzone se ne parlerà più approfonditamente un domani, forse.  Chissà.

Travis. Dopo che si parlò della prima traccia sortita su BBC1 qui sopra. Con un cameo di Ben Stiller nel ruolo di un brizzolato caporeparto possiamo dare un occhio al video di Closer. Canzoncina carina, dal sound molto Travis, di retrogusto un po’ troppo melenso per i miei gusti (cielo, sembra come se mi girino le palle oggi. Non è così). Dal vivo sicuramente acquista un po’ di mordente. Caruccio il video, a tratti ironico. Risate per il costume indossato da Fran (del resto, anche vedere Fran in kilt nel video di Why does it always rain of me fu particolare. Ma è scozzese). Per i carampani, ‘The Boy With No Name’, ossia il disco dei Travis è saggiabile sia nei soliti circuiti di animali sterili atti alla soma che, nelle tracce mancanti, sul loro myspace.

Carampanae Nutinorum. Dopo che qui lo si scoperse (solo musicalmente parlando) prima di tutti, e ora lo si segue fedeli. Insomma, Paolino bello si produce in diverse cover live e ora si butta nei duetti. Quella volpona (e per alcuni anche topona, dicheno) di Zazie (ocio che parte la musichetta), cantante francese già a me nota perché mi rincoglionii totalmente con un suo duetto con Axel Bauer anni fa. Dunque, ora ha deciso di duettare col Nutini nel suo nuovo cd. E noi vi si passa il pezzo, che voi sicuramente non è che l’avreste sgamato, ecco.


0 thoughts on “Don't give up the fight, you will be all right.”

  1. (Ma checcarinalathurs :) )

    In riferimento ad invinsibol… in effetti dei Muse non sto apprezzando molto le canzoni melodiche/lente/ecc., come anche Soldier’s Poem…

  2. > E dire che i Muse non son ferratissimi sui video

    questa non l’ho capita…

    imho, quello di Knights of Cydonia è uno dei più bei video della storia del videoclip…!

  3. mia adorata FRANCI, PULCICCHIOTTO mio bello, scusa se con questo commento piscio un po’ fuori dal vaso (sùvvia, non fare quella faccia, è solo un’espressione gergale che noi splendidi usiamo quando commentiamo fuori tema), ma ci tenevo a dirti che ho scoperto per caso il tuo blog da un paio di settimane, e che sei stata una sorprendente sorpresa. E’ stato ammòre a prima lettura.

    Non sto a dirti che sei davvero in gamba, ché tanto mi sa tanto che se ne sono già accorti in tanti (pure la Gazzettadiparma, pensa te), e tanto mi sa tanto che lo sai già da sola, pensa te.

    Son cose, no?

    (Poi, magari, la prossima volta, ti lascio anche un commento più decente, eh).

  4. Io ho visto il video d Invincible sul loro sito, credo sia la versione ufficiale: molto carino, però non ho capito perchè hanno scelto questa canzone per tagliarne 30 secondi!!! Grrr…

    VAL

  5. Thus: scusa se te l’ho tenuto segreto :°°

    Massimo: (iniziamo bene, coll’incipit di saluto mi veniva voglia di rigarti la portiera) Uh, che bello. Grazie, gentilissimo (e no, non lo sapevo di esser ganza, anzi spesso ho le depressioni da artista pur non essendo artista, ohibò).

    Val: non so, scelta di merda.

    Filo: …

  6. @Thurs: Soldier’s poem è il pezzo più bello di tutto il disco, IMHO… sicura che ad Assago non ci sia stata, perchè a me sembra di ricordarla, cribbio!

    @Fran: cioè mi stai dicendo che non si apprezza la Floria Sigismondi?

  7. oh, lo so che non gliene cale a nessuno di ciò che sto per scrivere, ma volevo esprimere la mia simpatia istantanea per sichiamamassimoetcetc. è sempre bello vedere che appaiono nuovi commentatori e anche simpatici!!!

    Thus

  8. Magomerlano: mah, a me non piacque il video di SMBH, contro la Sigismondi non ho nulla. Soldier’s poem non ci fu, a dicembre venne suonata solo in Francia (con nostra somma rosicatio)

    Thus: chebbella questa stima nei commenti.

  9. in effetti, neanch’io capisco la scelta del terzetto devoniano di mettere fuori “Invincible” (la brutta copia di “We are the champions”), quando ci sono nel loro ultimo lavoro pezzi di levatura migliore, come “Assassin”, “Take a bow” o “Map of the problematique” (non doveva essere quest’ultimo il quarto estratto?!); mi sa tanto che Bellamy e soci non ci stanno tanto con la testa ‘sto periodo (distratti da qualche “spettegulesss” di troppo?!Vedere lo scorso numero di “Cosmopolitan”, alle pag.45 -46) visto che continuano a sbagliare i singoli, se

    dopo “SMBH” ( tanto il brano, quanto il video mi parevano un pò troppo sulla falsariga di ciò che facevano gli u2 formato anni ’90) se ne sono usciti con la zuccherosissima quanto stucchevole “Starlight” (tra i punti più bassi del loro repertorio)….

    THus: dispiacqui

  10. (è il secondo commento, e inizio già ad allargarmi. Il mondo è mio, ahr ahr ahr)

    @Mirkuz, ti sembro simpatico perché ancora non mi conosci, poi vedrai che cambierai idea! ;)

    Eri a me che chiedevi se domenica ascolterò RadioSglaps? Eh, io lo farei volentieri, ma cosa vuoi che ascolti, con la 56k…

    @Fran, temevo peggio. Se mi righi solo la portiera sono già fortunato. Grasieassai.

    (Ganza fa rima con paranza, com’è che Silvestri non l’ha usata?)

    (cos’è che dicevo la volta scorsa? che nel commento successivo avrei scritto qualcosa di più decente? magari la volta prossima, eh)

  11. Mmm, sarebbe da fare il blog sbobinasglaps, con le trascrizioni delle puntate di radiosglaps a beneficio dei poveri strettabandati (o 56kappati, che però sembra poco politically correct ed esclude chi è a 33kbps o usa il gprs).

    Chiaro che dovrà essere resa anche per scritto la frannica erre, altrimenti che lo famo affà?

  12. Ma abbiamo anche lo strim pezzente per i 56k.

    Massimo, è che non siamo ancora in confindenza. E se non sono in confidenza mi viene male trattare malissimo le persone. Anni di lavoro alla reception hanno rovinato i miei rapporti personali ahinoi.

  13. Fran: sul numero di “Cosmopolitan” di Febbraio alle pag 45-46 c’era l’intervista rilasciata in esclusiva da Gaia Polloni, la girfriend di Matt.

    Nulla di imperdibile, per la verità, a meno che a noi fan dei Muse interessi che Mr Bellamy è un ottimo massaio e pratica vela pur se lascia i calzini sporchi ovunque, non rimette il latte nel frigo una volta aperto ed è profondamente suscettibile.Ah, dimenticavo….la fanciulla percisa anche che da qualche mese lei ed i devoniano si sono fidanzati ufficialmente, quindi, come dire, i fiori d’arancio sono nell’aria….

Rispondi