Due anni fa (ode mascherata all'Ikea Casalecchio)

Due anni fa, di questi tempi non era caldo come adesso.
Due anni fa già ci avevo lo sglaps, e ciò serve molto. Certo, non è che scrivo tutto, però scrivo una parte di quello che mi capita, riadattandolo. Dovrei scrivere tutto in ogni momento, come dovrei stare a digitare anche al cesso e mentre inforco la pasta. 
Sarebbe brutto. Pensa se inforcassi la cartaigienica e ehm…
Cioè, mica me ne sono accorta del passaggio dei due anni. Però mi son resa conto che dal 27 aprile di due anni fa la mia banca, che non è differente, si è presa circa 15000 euro. Se penso che se li poteva prendere quel test.di.ca.gran.figl.di.put. e ora pagarci cose sue… beh, son felice che li abbia la mia banca.

Dunque, se penso che il 22 è il compleanno del mio sglaps e il 27 della effettiva occupazione della mia casa quasi mi commuovo. Quasi.
Pensate, io due anni fa ero qui, in questa casa, a mont… ehm, ad assemblare le librerie ikea, a brugolare ogniccosa, a scrostare il cemento dai vetri, a pulire ma soprattutto sistemare la roba ikea.
Quanto è importante l’ikea per noi giovani single squattrinati eh?
Che poi io ci pensavo, e lo dicevo giorni fa. Qui se uno è single paga tutto di più. Ora, non sussiste più la legge che se superi i sette figli non paghi le tasse, ma quanto pare abbiamo quella contraria. Altro che Dico e cazzivari. Qui dovremmo arginare le tasse per i giovani che sono soli e vanno a vivere da soli, perché dopo è normale che stai da mammà fino ai 57 anni [oltre che si mangia bene, c’è pulito e stirato… cioè… ecco]

Però ecco, io ci ho ancora da sistemare il garage e gli ultimi lavoretti col trapano in casa li ho fatti un mesetto fa. Però casina ha una sua identità (quasi)

Però dicevo, l’ikea ci segna tanto, a noi giovani che dobbiamo assemblare case.
Io quindi vi passo l’indirizzo de‘sto blog. Che magari vi ispirate anche voi, oppure ridete, che ne so. [tipo, quello sul letto è un gatto vero?]

0 thoughts on “Due anni fa (ode mascherata all'Ikea Casalecchio)”

  1. un applauso da un single imbollettato quanto te.

    però io all’ikea non prendo quasi mai niente, quindi forse in proporzione sono ricco, ecco.

    (tra l’altro ho vicina quella di lugano, che rivolgendosi al mercato svizzero ha cose diverse da quelle di milano. se interessa un giretto…)

  2. il 27 è pure il mio compleanno, nipociccia…ma all’Ikea in 21anni e mezzo (per gamba) di vita, non ci ho comprato neppure una mensolina…il posto più inutile che esista. (imho)

  3. io ho comprato mobili “antichi” (…) a Portaportese, me li son lucidati da sola e fanno la loro porca figura (specialmente la libreria, altro che quella roba a quadrotti dell’ikea…).

  4. Noi della redazione abbiamo fatto una missione Ikea (a PD) per arredare l’ufficio, missione da me capitanata. Siamo stati bravissimi ed efficientissimi. Mi pento solo della sveglia comprata per me che è davvero ‘na sola! Gli 8,50 euro più mal spesi della mia vita!!!

    In ogni caso lunga vita all’IKEA!!!

  5. il bello è che l’ho pagata duecentocinquanta euri e gli omini di portaportese me l’hanno pure portata a casa col loro camioncino (trasporto compreso nel prezzo, che da ikea te lo scordi)!!! :)

  6. Io ebbi il problema che una cosa più larga di 30 cm nel mio ignobile soggiorno lungolungo stava male (ah, ste case moderne, signoramia), sennò potevo riciclare mobilio…

  7. allora auguri alla casetta!

    anche io tra poco dovro’ darmi all’ammobiliamento…percio’ viva l’ikea!!!

    e piu’ che i mobili, non vedo l’ora di mettere le mani sulla quantita’ astronomica di cazzatine totalmente inutili del mercatino!!

    Sere

  8. ennò! Non si piò dire che l’IKEA è inutile… io c’andrei ad abitare dentro!

    Concordo però sull’inutilità della sveglia… la mia andava a carica e faceva un casino del ’12. Però, per il resto… bellobellobello!

    Viola-sloggata

  9. Eh, si,

    quando ho preso la casa (ribattezzata “degli hobbit” e non a caso…insomma, monolocale per studenti sfigati) in affitto,

    ho preso un bell’orologio da muro, tipo quello che nella casa dei miei e’ in cucina. Non pensando pero’ che di notte, tu ci dormi in cucina…e il ticchettio e’ a dir poco insopportabile!

    Dopo 4 anni e’ ancora li’, nel cassetto della credenza, dove la mia coinquilina ce l’ha lanciato dopo quell’unica notte di servizio!

    Sere

  10. Pensa te, proprio in questi giorni festeggio il terzo anno di permanenza nella mia attuale dimora, dove mi sono trasferita con tutta la sacra famiglia al seguito seguendo il metodo del “trasloco fai da te”. Allora stavo scrivendo la tesi e fantasticavo su un mio (non troppo lontano, credevo) futuro da impiegata nei più prestigiosi uffici internazionali che mi avrebbe portata in giro per il mondo, lontano da quel luogo ameno che stavo appena inaugurando.

    Tre anni, due lavori saltuari,uno stage ed un corso post-lauream dopo ancora non sono riuscita a muovermi da qui, ma nonostante tutto, sono ottimista.

  11. io ho preso l’arredo da grancasa

    costa un pò di +…ma non molto…

    insomma non single ma sempre pezzente :)

    M_L

Rispondi