Lo chiamano malore e invece è scagazzo.

Quanto è bello sentire il presidente ha avuto un malore. Tutti chissà cosa pensano, il cuore, un giramento di testa, lo stress perché cavolo, lui è il capo del mondo e poverino ci ha tutte le sorti del mondo in mano come io ci ho lo spazzolino e poi deve anche litigare con Vlady.
Invece no, era quello che si strozzava con le arachidi, quindi se dicono malore è sicuramente la sciolta. Che ci vuoi fare, lui avrà due crampetti da birra gelata e stinco di maiale e sarà lì a piangere mammamammaholabua. Io ci ho la colite ulcerosa e ormai quest’anno da gennaio ho avuto due attacchi di coliche che non riuscivo a respirare, però io si sa, sono invincibile (cit.)
***
Sì, sono invincibile ma a me non tirano le uova. Anche perché io sin da piccola, da quando ho avuto la salmonellosi, le uova le guardo un po’ con sospetto. Lo so, è un comportamento puerile, ma sono quegli shock che non si tolgono di dosso. Vi ci voglio io a 4 anni a scagozzare sino a perdere i sensi. E tutte le volte, nelle medesime condizioni, altro che dejavu. E comunque stasera se mi passate due uova vi ci fo la mayonese, ché mi tremano pure le mani.
***
Ho dei problemi, è una settimana che non riconosco più le persone che ho attorno. Tutti che da un momento all’altro mi sorprendono facendo altro. Nel senso che prima mi interagivano in un modo, dicevano una cosa e ora invece sono il paradigma dello zen, dell’ottimismo e del ragionamento. Tipo chessò, la mia amichetta del cuore che oggi pareva sotto sostanze proibite, il mio migliore amico non dice più la parola fame ogni 3 frasi, la mia mamma è bellina allegra e ottismista, il confinante di cuore (solo che ognuno sta, dietro gli steccati degli orgogli suoi *) e io riusciamo a capirci quando si fanno battute. Il vicino non rompe i coglioni ma saluta solo a 50 metri di distanza. Le (ex) colleghe di lavoro mi chiedono se e quando torno…
Paura. Non ci sono abituata.
Ora mi crolla anche l’ultima certezza: Lapo pare una forma di vita intelligente. Quindi o è così intelligente che ci ha preso pel culo sinora o si sta verificando una congiunzione cosmica per cui tutte le cose migliuorano.
***
Ah, io mi assento per un po’ in settimana prossima. Se volete preoccupatevi, visto che non vo in ferie. Indizio: avrò dei tubi attorno e non sono in una fognatura.
***
Come del resto capitò per Stockholm Syndrome anche per Map of the Problematique ci sarà il lancio solo digitale.  Con un piccolo cadeau da Wembley (concerto che sono curiosissima di sapere come sarà fatto, visto che hanno uno slot di circa due ore. E in tutti i concerti d’ora in poi, se saran due ore visto l’esbors… coff). Il che è un male, visto che comunque sia Motp che SS mi son garbate moltissimo. Vabbè. Ci si inizia ad organizzare per l’arena di Verona? Quanti siamo? Mi fate vedere Bellamy come poco fa ho visto un $candidatosindaco? Un fior… ehm.

0 thoughts on “Lo chiamano malore e invece è scagazzo.”

  1. Hai trovato un lavoro da idraulica? Grandissima, mai più preoccupazioni per il vil denaro ;)

    (ti si penserà, ma senza esagerare che poi hai le orecchie tipo motore di Boeing ;) )

  2. I mutanti sono fra noi. (Gli operai dell’appartamento nuovo invece son sempre gli stessi. Sgrunt)

    Mi siedo qui e ti aspetto. Innaffio le piante, ritiro la posta, spolvero un po’. ;-*

  3. ho letto l’intervista di lapo.. da paura! Che la coca faccia benealle cellule cerebrali?! In bocca la lupo per la prossima settimana…

    Un abbraccio.

  4. Ussignur! Mi/Ci mancherai allora…

    Un bacio e un abbraccio, torna presto!!!

    P.S. auguri al mio concittadino!

    Sere

  5. forse è che ho letto verona e organizzare nella stessa frase e nn ho capito più niente… fran, ti fermi quanto in cotale gaudente città? toccata e fuga? a me farebbe muy piacere farti un salutino da persona a persona…

Rispondi