Odi, Ermione?

Quando comprai ‘sta casa non è che stetti lì molto a decidere. Ero stanca di girare case. Parecchio. In pratica era un anno e mezzo e oltre che giravo a veder case. Tutti i giorni lavorativi, ne avrò viste circa 350. Alla fine per alcune dissi a mia madre di andarci lei, sennò era la buona volta che anziché dire "eh, no, vabbè, guardi non fa per me non perché costa come una villa con piscina, ma perché a me quella finestrella piccina lì mi mette ansia, sa sono esteta…" sbroccavo di brutto.

Tutte ne ho viste. Avessi avuto la pazienza di farci un tag magari era cosa buona e giusta. Quando venni quassù presi casa in mezza giornata. Disperata quasi, ché mi serviva una casa. Penso e credo che comunque tutte le migliori decisioni le abbia prese di istinto, io, ché quando inizio a pensare mi porto verso la filosofia e dopo non combino una sega finché non mi metto una sorta di pistola alla tempia virtuale e mi impongo di decidere. Funziona eh.

Dicevo, ormai ci sto da oltre due anni qui. Forse due anni belli difficili. Io non è che pensavo di prenderla ‘sta casa. Ma poi tornai a casa, ci pensai. Cribbio, trentamila euro più di quello che pensavo di spendere erano una enormità, ché qui insomma, altro che la pubblicità del mutuo sanpaolo. Io San Paolo lo prego tutti i giorni affinché oltre che pagare il mutuo mi resti qualcosa anche per le attività ricreative. Già che noi di famiglia (ora ridete) abbiamo un po’ il vizio di controllare quello che buttano gli altri. Giuro, io almeno mi fermo col secchione del riciclo carta, ma il mi’ babbo no. Dicevo, se non mi resta danaro per le attività ricreative non so, ma spesso mi devo arrangiare.

Bello, questo post non porta da nessuna parte.
No, è che volevo dire che piove a vento e mi sta schizzando i vetri delle finestre.

0 thoughts on “Odi, Ermione?”

  1. Ho scoperto che esistono le salviettine umidificate al vetril…

    secondo me sono utili quando restano le macchie di pioggia…ma quei pelucchi

    non li sopporto!

    Sere

  2. Tantecarecose: mmm, siamo simili. Andiamo bene.

    Sere: eh, dove va e e dove viene.

    Ari: odio il puzzo d’alcool, non lo compro mai. Ho il caro Quasar comprato alla acquaesapone, ecco.

    Ciccio: non so dirti quando finisco però, non lo voglio sapere.

  3. Però, se il San Paolo ed altri istituti creditizi et similia si sono inventati i mutui “flessibili” per spennare anche chi non ha moneta, vuol dire che, a livello d’entrate, sono proprio ridotti male…..

  4. il metodo suggerito da Ari per i vetri è il MIGLIORE!

    io ti stimo per il fatto che tu, sì giovine, hai acquistato casa. io sono qui ancora a pensare da investire su me stessa e comincio a pensare che sia quasi una cazzata … ;-)

Rispondi