Agnizione.

Ci son quelle mattine che non sai perché ma qua in territorio parmigiano arrivano delle folate che ti chiedi da cosa derivi quel lieve afrore campagnolo che investe narici e olfatto.

Poi capisci che è come se abbiano fertilizzato tutti i campi attorno. E quel vento che sta facendo sbattere persiane e finestre lo porta a te, rende tutto più freddo e più pungente, alle tue strutture.

Insomma, che era un periodo di merda si sapeva, ma sentirne anche l’essenza per l’aria fa girare le ovaie eh.

0 thoughts on “Agnizione.”

  1. Una disosmia mirata, geneticamente ottenuta, potrebbe portare ad un’agnizione da marmellata di fragola, cosi’ da bloccare la rotazione ovarica nel caso tuo e l’epididimite nel caso mio.

  2. Shit happens, dicono.

    Mi hai ricordato gli anni dello zuccherificio, quando verso sera le finestre chiuse erano un male necessario.

    Ps: Attenta, che le ovaie girevoli sono una versione ancora in fase di sperimentazione…

  3. Non sono nativa di Parma, è vero, però è da un pò di giorni che pure il golfo di Gaeta accoglie, tra mare e terra, delle folate di vento tali da far ghiacciare pure le ossa..ma non è che è arrivato l’inverno con un mese d’anticipo???

Rispondi