Di notte produrrei dei post della madonna ma son sdraiata e farcita nelle coperte.

Non scrivere un post il 29 febbraio pareva brutto.

Seduto in quel caffè io non pensavo a teeeee….

Sì, lo so, è 29 settembre. Mica è colpa mia se nel vasto panorama musicale italiano al 29 febbraio nessuno ha dedicato nulla. Che ci posso fare, magari proporrò a Loredana Bertè di scriverci su qualcosa.
[che, per inciso, con la storia che la Bertè ci ha problemi le depenalizziamo qualsiasi cosa. Io, allora, che ci ho avuto un concerto di noie dovrei avere una sanatoria sugli esami e un lavoro figoso a 2500 euri al mese più rimborsi per stare su una sedia a far nulla. E invece no. Mica l’ho capito. Devo rinchiudermi anche io in un hotel e mettermi a tirare molotov dalla finestra? Ma non è che a me arrestano?]

Guardavo il mondo che girava intorno a meeeeee…..

Sto discutendo da un paio di giorni, via email, con dei tedeschi. Loro mi rispondono trasudando cortesia da ogni byte, io mi incazzo e sbrocco nel più contenuto dei modi, cercando di risolvere la questione (a mio favore). Ma tutto questo mi fa pensare ad una cosa: siccome io lavorativamente agisco come i tedeschi suddetti… sai a quante persone debbo aver fatto girare le palle e/o sai quanti mi han mandato colpi e moccoli addosso.
Torna tutto.

E tutta la città correva intorno a noooi….

Diciamo che è stato anche un proficuo pomeriggio di lavoro.

– Salve ti lascio questi.
– …
– …
– Eh?
– Ti-lascio-queste-due-locandine.
– Cosa sono?
– Senti, te le lascio qui, poi razionalizzi con calma e ti comporti di conseguenza eh? Va tutto bene, ciao eh.

Per di più mi ero operata, non volontariamente, un taglio di 3 cm piuttosto profondo al mignolo. Ma ora è scomparso. Cazzo, ho una rigenerazione cellulare da studiare.

Tornando a casa:
Mamma: Guarda come i vicini tengono pulito, eh…
Fran:  Anche Rosa Bazzi lo faceva.