Bambini piangete che mamma ve lo compra.

Il mio cervello è ultimamente molto creativo e reattivo alle cazzate, peccato non possa dargli ascolto.

Ordunque, ieri sera, nel fare altro, mi è sovvenuto un ricordo d’infanzia, quando il mondo televisivo faceva un po’ meno cagare. Ma questa è una mia umilissima opinione.

Nei primi anni 90 esisteva nel pomeriggio su raitre una trasmissione, condotta da una signorina che si congedava sempre dicendo "e anche per oggi… caramella….. è fiiinita", che si chiamava giustappunto "Caramella". Nulla a che vedere con la lobotomia da teletubbies de "La Melevisione". La trasmissione dava molti consigli ai genitori sul come affrontare i problemi giornalieri dei bambini. Ricordo in particolare quando la telecamera scendeva "ad altezza bambino" facendoci vedere il mondo dei grandi dal loro punto di vista. Secondo me era un programma bellissimo, l’unico dove non parlavano come semideficienti e soprattutto non trattavano i bambini come idioti e davano consigli sensati ai genitori.
Difatti ora non ne esiste più uno simile neppure a pagarlo.

Ma andiamo al punto. Io mi ricordo con estrema nostalgia la sigla cantata dagli Specchio che diceva: "bambini piangete che mamma ve lo compra…"

Inutile dire che sugli Specchio ho trovato la pagina della wikipedia e il myspace.
Ora, chi mi ritrova tutta la sigletta non so cosa vince, ma sicuramente tutta la mia riconoscenza ce l’ha.
[ecco, oppure che ne so, se qualcuno che si occupa del maispeis degli specchio vuole aggiungere la canzoncina al playerino noi saremmo contenti eh. Per dire…]

0 thoughts on “Bambini piangete che mamma ve lo compra.”

  1. (Mi schiarisco la voce)

    “Bambini piangete che mamma ve lo compra

    il video, lo stereo, oppure l’anaconda”

    (E questo è quanto)

    sporad

  2. sono in un periodo di revival contro la mia volontà. mi sforzo di odiare gli anni ottanta, ma mi dimentico sempre che ci sono nato…gli specchio sono un altro dannato pezzo della mia infanzia che mi ero dimenticato e che, cazzarola, sono un altro motivo per non odiare l’ottavo decennio del millenovecento.

    loro e crystalball…

  3. wow, “scusi, me lo fa rivedere?”…è vero…io son cresciuto con quella roba (e gli effetti si vedono)…

  4. In effetti sono molto cambiati i tempi;

    Prima vi erano attori come questi tre simpaticoni (che adoravo) cimentati nel far ridere i piccini per le cose buffe che recitavano;

    ora vi sono attori come Luca Giurato ed Emiglio Fede che fanno ridere i grandi con le loro cose… emh serie.

    E si, i tempi cambiano VOGLIO TORNA’ BAMBINO ^^

  5. che bello questo intervento! sono capitata per qui e devo dire che fa molto piacere sentire ancora parlare di loro..lo gestisco io il loro myspace, in quanto figlia di Acciuga :)..e al più presto cercherò di farvi avere quella canzone!

    un saluto!

    ciao!

Rispondi