Ella-ella-ella-ella.

Detenere un ombrello a passeggio necessiterebbe di apposita licenza di porto di ombrello.

Apparte che ho appena scoperto con la wikipedia che io sono un’esponente del nordeuropa (fosse per me, anche se ultimamente in un negozio ho visto dei bellissimi ombrellini mini da borsa che il mio lato fashion ha gradito molto anche per i colori fucsia e verde acido, potrebbero fallire le aziende di ombrelli) visto che, a meno di diluvi verticali, se piove normale preferisco mettermi la giacca da pioggia e via andare.

L’ombrello e gli anziani poi è un connubio micidiale.
L’anziano, si sa, usa l’ombrello con una nonchalance particolare. Non si cura se vicino a lui ci sono altre persone e se i temibili raggi dell’ombrello che sporgono e ti insinuano come cavaocchi. E lui poi si rigira, e tu lo schivi. Poi riscatta nuovamente e ti frega. Ma fortuna ha solo rigato gli occhiali. Solo.
L’anziano usa l’ombrello come bastone da passeggio, o bastone per misurarti le botte.
L’anziano. Che mentre aspetta il bus a volte si trasforma nel nonno di Rihanna.

0 thoughts on “Ella-ella-ella-ella.”

  1. mica mi ricordo se la pioggia ti piaceva…

    io la adoro, salvo quanto ho cose tecnologiche nella borsa.. se vedi qualche idiota che passeggia tranquillamente mentre piove a dirotto hai alte probabilità sia io…

  2. :-O

    stesso identico pensiero, alimentato da una fugace visita in irlanda 10 giorni fa -dove tralaltro ha piovuto mezza giornata spedendo tutte le nuvole in italia per far uscire dagli argini il Po-

    sono per l’uso attivo del k-way da passeggio.. quasi quasi fondo un gruppo su facebook!! ^_^

    barbara

Rispondi