Del resto, chi ha il ministero della semplificazione?

Girando per saldi ho scoperto che di scarpe porto il 41, ma anche il 40 e in alcuni casi il 42. Di magliette la S, la M, la L e in taluni casi mi sta bene una deprimente XL. Anche perché la manica lunga, cavolo, la fanno così corta a volte che mi va come una manica a 3/4. E il giromanica? ah, anche quello signora mia. Per non parlare di come vestono sul culo jeans e gonne. Lì, non si capisce perché uno porta la 46, la 48 e la 50. Un relativismo di misure da cui non si viene fuori.
Evviva, potrei ordinare a occhi chiusi su cataloghi.
[se avessi detto taglia 40 questo era un post da graziablog]

0 thoughts on “Del resto, chi ha il ministero della semplificazione?”

  1. mi è bastato viaggiare all’estero e scoprire le “taglie americane” x non pensare più ai problemi numerici di vestizione…

    passando dalla Cina poi ci si accorge che le etichette le cuciono persone che nemmeno sanno leggere, figuriamoci saper distinguere una taglia dall’altra…

    Lilith

Rispondi