Throw it on the fire, Throw it in the air.

Ok, ok. Da domani, tempo di alzarmi dal letto e partire da casa [c’è un solo problema: ho la stessa tenuta di strada di Karen Walker. Solo che io ho smesso di bere. Per ora. Non di mia volontà eh, ma inizia a darmi fastidio dormire stesa sul materasso tipo foca spiaggiata con la bocca fuori per poter vomitare senza soffocarmi, ecco. Uhm, ehm, CIAO BAMBINI!] e sarò a Riva del Garda. Sì, alla Blogfest, che ormai la pubblicizzano talmente ovunque che mi si sta prendendo ansia per non esser stata dall’estetista a fare la pulizia del viso. Mah.

Qualora mi vogliate vedere (non so perché, ognuno di voi ha le sue fisse, tipo fare f5 dal proprio posto di lavoro in assicurazione su tutti i miei blogs) sabato sarò responsabile del Barcamp Generalista in piazza Battisti, la mattina. Il pomeriggio non so, a far radio. Il venerdì al martcamp. Insomma, poi Riva non è sta metropoli e quindi è facile avvistare una sellerona rossa con la faccia stordita.

[naturalmente se non mi avete votato qua mica ci vedremo alle premiazioni eh]

Il post scrittum a tutti è naturalmente che se non mi presento o saluto qualcuno è proprio perché o son timida o non vi riconosco (rincoglionita).

Sempre approposito di Riva (marò, che collegamento di guano), è uscito l’EP di Gaia Riva. Tre canzoni mi piacciono molto, per davvero, la quarta e ultima uhm, non so, non mi convince per ora.
Comunque congratulazioni a lei, anche perché è sesta nella classifica album di iTunes. Ora, fate sto piccolo sforzo economico e accattatevillo, e togliamoci dai coglioni il primo posto della falsa Winehouse made in Esselunga. Daje.


0 thoughts on “Throw it on the fire, Throw it in the air.”

  1. Purtroppo il lupo perde il pelo, ma non il vizio, avevo consigliato quella tizia di cercarsi altri passatempi anzichè collegarsi in modo ossessivo al tuo blog. Cosa crede di fare?Se stai male o bene non è affar suo. Ha rotto abbondantemente! Pensi piuttosto alla sua vita privata, che a quanto pare è piuttosto piatta. A buon intenditore…..Graziella 2204

  2. Il noto cantante Paolo Meneguzzi ha indetto una mobilitazione mondiale dei pentecostali di Scialpi per cercare di bloccare i pazzi del CERN

    la fine del mondo è vicina

    tutti gli interessati si rechino all’uscita della metro di Sesto Marelli (MI) il giorno 25 settembre 2008 alle ore 11.30 per manifestare!!

    ascoltiamo Nostradamus ed i Maya o saremo risucchiati nel buco nero

Rispondi