Vista tangenziale.

Intervista @Gazzetta di ParmaRingrazio vivamente la conterranea (fiorentina, ma bene o male quando siam fuori Granducato…) Giulia Viviani per la bella intervista di stamattina che uscirà nell’inserto Parma Giorno e Notte della Gazzetta di Parma di Venerdì. Bella perché Giulia si era letta il mio blog prima di intervistarmi, e non è da tutti, e ha fatto domande personali. Una cosa graditissima, oltre ad essere lei molto simpatica.

Un po’ meno a mio agio con le foto, sia perché era il mio primo servizio fotografico professionale dopo le foto della cresima. Anche perché il set è stato quello, a detta della fotografa, pluriusato dei platani fuori della Gazzetta. Tanto che mi ha detto a un certo punto, mentre ero con il laptop di Giulia in mano ["è una cosa di computer? allora mettiglielo in mano…"] mi ha detto "ti vedo un po’ rigida". Mah, sarà stata la vista tangenziale? Alcune foto son qua, a causa della mia mamma.

Jack: immagino che tu scrivi tutti i tuoi post appoggiata ad un albero col portatile in mano :D

1:54 PM me: sicuramente
  cerco tutti gli alberi per scrivere, e le panchine per far radio
  infatti la domenica sera c’è una disquisizione col barbone qui daccapo alla via
1:55 PM vorrei cambiare fascia, ma insomma, lui ora è irremovibile… son problemi
1:56 PM Jack: rispetto per i nostri tecnici eh?

Approposito di Radio. Intanto ringrazio Jimmy2k che ha messo a vostra disposizione i podcast del Blogfestino di Radionation. Per i temerari, naturalmente.


0 thoughts on “Vista tangenziale.”

  1. Come hai fatto a far pendant col telefono alla tua sinistra? Caso, preveggenza o era condizione necessaria e sufficiente per ottenere l’intervista? :D

    Fra

  2. beh, Fran, innanzitutto complimenti!

    Eppoi: è vero che linkerai l’intervista, o ci farai avere il testo, per la gioia dei tuoi fans che la Gazza di Parma non sanno proprio come potersela procurare?

    Sara

Rispondi