Amicaaa, Cinghiò!

Cinghiò, amica!Lusciano, annamo.
Daje… telespettatrisce, amica, casalinga? Chestaiaffà? stravaccata sur divano?
Cosa te propone la tua amica Frannonika, un oggetto innovativo che nun po’ mancà nella tua macchina e nella tua casa: disce, che è?
Cinghiò! Questa è alta tecnologgia giapponese, che quelli c’hanno tutto piccolo ma c’hanno una capoccia così pe’ ste cose, sa. Mica se lo semo inventati noi itagliani, seh no, mo’ te la magnavi.
Cinghiò è tutta lega d’acciaio cromato futuristico cotto a legna, mica scuffie sa.
Allora, disce, che ce fai con Cinghiò? Boh, qualcosa se inventamo. Lusciano, seguime in particolare.

Coll’estate e i barbecue a sbafo dai parenti hai messo su un culo che pari una portaerei? Cinghiò ti fa dimagrire: guardaqquà, te lo passi sulle chiappe e ridusce l’adipe.

Poi, amica, quante volte c’avevi qualcosa da trasportà dal mercato perché il tu’ marito c’ha la sciatica e nun t’aiuta: cinghiò trasporta con facilità ogni tuo peso, va che roba…

Poi disce, quante volte trasporti in auto e il bambino je casca addosso la spesa: Cinghiò ti separa il pischello dalle bottiglie. Daje, così non ti diventa neppure ambriacone da grande.

Co’sti tempi poi nun se sta mai sicure? Amica, Cinghiò ti diventa arma di difesa! Vaqquà, je cechi un occhio se te rompono le palle…

Solo pe oggi, ppe’ voi, Cinghio a 99 euri.
Marikaaaa, quante telefonate mancano? oggi so generosa, me voglio rovinà, alle ultime tre je regalo pure er libbro dei Fincipit che tanto la gamba der tavolo nun me balla più, tiè.
Dajeee.

[Indegno omaggio a Lucia Ocone (visto che siamo nate lo stesso dì): post scatuito dal conseguente giretto per il sito di e-commerce che scoprimmo grazie al carezzevole flex (bei tempi, quelli). Ma l’articolo più, ehm, pregnante che avevo trovato, e che consiglio ormai di mettere a Parma nei distributori automatici per ovviare la carenza di bagni e il susseguente problema di evitare pisciate alla piccolodiavolo in giro è questo qua. Sì, è vero che il gel antibatterico che trasforma il bisognino in cose solide fa impressione. Però… ehm. Non leggete mentre mangiate, vero?]


0 thoughts on “Amicaaa, Cinghiò!”

  1. No, ma che spettacolo! ne compro 3… ma soprattutto onore all’onorevolissimo sglaps.splinder.com fonte inesauribile di grandi apoteottici (ditemi che si scrive apoteottici, vero?) temi!

    Assimo

  2. Lo prendo!

    Da oggi in poi mai più anocronistiche e squallide toilettes, ricettacolo dei peggiori virus esistenti sul pianeta, ma sempre con me soltanto l’innovativo, discreto e antibatterico John!

  3. ma perchè si chiama john? per poterlo nominare in scioltezza in mezzo alla genete senza far capire immediatamente a cosa si faccia riferimento (‘ehi, per caso hai un john che ho finito i miei?’). li useranno i poliziotti durante i lunghissimi appostamenti al posto del vecchio thermos? che poi io mi sono sempre domandata come facessero le donne…

    stee

Rispondi