Domani qua è ancora festa eh.

From St.Istvan, today.C’è una mia amica che si chiama Daniela. Daniela è una delle più belle persone che ho conosciuto negli ultimi anni. Spesso mi dice tante cose belle su come occupare il tempo, e mi ha suggerito un compito da fare prima per me, e poi magari per gli altri: a me piace un casino Budapest. Guardo gli annunci immobiliari, i cartelli, e penso che magari beccassi un lavoro qui e capissi più di cento parole e verrei subito qua. Ecco, quindi se te ami tanto una cosa (tipo i Muse, anche) un po’ fai fatica a parlarne, ma poi quando lo fai credo che tu la renda speciale, con un entusiasmo che le altre persone, magari invitate forzate obbligate a scriverci su (l’ente turismo locale d’esempio ha dato un soggiorno gratis a dei bloggerz di nanopublishing affinché essi parlassero di loro. Eh. E me che faccio proselitismo no, d’esempio) non fanno.
Quindi la mia amica là, che è brava a scrivere, mi ha detto che magari prima per me, e poi pergli altri sarebbe bello che io scrivessi giù le cose come le vedo.

Il mio limite è la pigrizia.
Tipo devo immaginarmi la mia amica con una grossa ramazza che mi rincorre.


Rispondi