Voglio una pelle splendida (e pressappoco senza zone lucide, cioè)

La vita è tutta una questione di differenze di aspettative.

Ovvero: lo smalto che sto portando da un po’ di tempo reca una scritta sopra che dura fino a dieci giorni. Peccato che visto che io abbia questa usanza di adoprare le mani per varie cose (lavarmi, mangiare, scaccolarmi, grattarmi…) in realtà i giorni arrivano sì e no a tre.
Che è già molto eh, però duepalle.

E’ un po’ come la stessa cosa del suddetto pennellino per l’applicazione senza errori: in realtà deve essere testata su voi donne con le unghie strette. Io cercavo di fare una sola passata ma mi rimaneva l’unghia mezza verniciata e mezza no (dai, lo smalto non applicato uniformemente, con gli spazi a lato tanto anni80, che tristezza), quindi finivo sì veramente per sbaffare la pelle attorno all’unghia perché c’è questo pennello a lingua di gatto che è largo ma non abbastanza, ecco.
Mi sto facendo venire mal di testa da sola.

Ora ho capito perché esistono videoblogger o gente che fa foto e basta. Visualmente il tutto si spiegava meglio.
Ora mi svernicio e rimetto lo smalto facendo radio, ché ho tutta la zona delle punte delle unghie che non ha più nulla. Uff.


Rispondi