Ma che begl'occhi che hai. Chissà come mi vedi bene.

Dente, live at OFF, Modena 29/1Giuseppe, perdonami per la fotina tipo "caro estinto" (è un effetto non voluto, giuro!)

[la cosa che ho dimenticato nel post precedente è che mi piacerebbe fare, del Radionation blog contenutistico che è un po’ tutto quella mia groppa, una cosa tra La Blogoteque e They Shoot Music. Purtroppo lì non essendo molto originale ma costante. Ora capite perché pensavo alla fotocamera bridge: una spesa all-in-one]
[Già avevo il progetto intervista + live in Franplagged, ma mi mancano le forze. Forse al solo video ci arrivo meglio]

Dente è un bel personaggino e un bravo cantante. Sono orgogliona di averlo visto all’OFF e di avere il cuscinoikeadauneuro personalizzato con la stampa dell’evento. Noi gli si vuol bene, a lui e alla sua chitarra nuova. Un po’ meno vuol bene il mio ginocchio e quadricipite sinistro, ché una volta alzata (in modo dignitoso) a fine concerto mi ha dato del dolore, anche perché l’ammortizzamento del mio culo sul cuscinetto ikea era inesistente.
Ah, complimenti a quello che ci ha fatti accomodare all’OFF, a cui ho detto "sicuro terza fila? perché sono alta e impallo" "se sei alta beata te, che ti frega?".

[il resto su Radionation, sì, perché cerco di riempirlo di contenuti sennò checcazzo di premio ho preso a fare?]


0 thoughts on “Ma che begl'occhi che hai. Chissà come mi vedi bene.”

Rispondi