Wallace (ma non William o Foster)

Paris: fontana Wallace
Nel 1870, Parigi usciva in ginocchio dalla guerra franco-tedesca. Nel 1871, il filantropo inglese Richard Wallace si trasferì dalla sua terra natia a Parigi. Vedendo le difficoltà di approvvigionamento idrico nelle zone più periferiche della città che andavano espandendosi e in cui era concentrata la maggior parte della popolazione decise di intervenire. Non per nulla l'era filantropo. decise di utilizzare parte del suo patrimonio per aiutare la città. Il Lord che “si accontentava di poco” offrì alla città di Parigi “50 fontane per bere”, per permettere ai passanti di dissetarsi. La maggior parte delle fontane, realizzate dallo scultore Charles Lebourg, vennero costruite nelle piazze e agli angoli delle strade, in modo da risultare ben visibili anche da lontano. Da segnalare che esistevano attaccate sotto le figurine, per mezzo di alcune catenelle, delle ciotole da usare come bicchiere. Tolte poi in seguito perché non era igienico.
Un getto d’acqua, però, continua sempre a scendere fra le quattro cariatidi che sorreggono il capitello che sormonta la struttura. Esse rappresentano la semplicità, la moderazione, la carità e la bontà.

Se ne volete sapere di più, come ad esempio la loro ubicazione, c'è questo sito. Quella nella foto è quella di fronte all'ingresso principale del Pere Lachaise.


Rispondi