Là dove c'era l'erba c'è.

Questa cosa di aver impostato la mia vita in modo diverso, dovuta anche all'assioma "non trovo un lavoro onesto a Parma" fa sì che ogni volta che mi trovi in centro ormai mi meravigli a vedere come cambino le attività commerciali.
Una volta, facendo volantinaggio, conoscevo a memoria strada, attività commerciale e civico allegato ad occhi chiusi. Adesso guardo le nuove installazioni. Guardo anche i lavori di architettura interni con controsoffittature che nascondon cose che erano bellissime e un po' storco il naso. Non sono mai riuscita a sintonizzarmi completamente su come è Parma, ma non sono mai riuscita a trovarle grandi difetti come i posti da dove provengo.

Però non so, ora come ora intravedo in Parma quel senso di stanchezza e lassismo che mi scazza un po'. Mi spiace, lo sapete. Come mai l'avete ridotta così senza me?