Playing in my house.

LCD Soundsystem – Live Alone (Franz Ferdinand cover) by DominoRecordCo

Tipo che domani su Radionation va un mio post sul Record Store day. Quando me l'ha chiesto il miglior proprietario di blog musicale italiano, tale Farabegoli Francesco dalla Romagna, io ho accettato subito. 
Anche perché il Farabegoli ci è idolo.

Io sinceramente ho ancora questo attaccamento ai supporti fisici, che fa di me una persona molto meno nerd di quello che si pensi: un paio di anni fa Alenoir, che ci ha il negozio di dischi di famiglia, mi fece dono postale di alcuni vinili. Io ci ebbi tipo della commozione. Oppure ecco, prendo molte copie digitali di valutazione (ehm, scaric… coff) ma poi compro anche tanto. Colpevolmente via internet? Oddio, fosse per me comprerei anche la benzina via internet. Oppure finisco a comprare molto più all'estero sto notando: principalmente per il prezzo. Però ricordo con piacere la lista dei due cd o cassette che mi si regalavano alla fine dell'anno scolastico al negozietto di paese che teneva i dischi e un po' tutta l'elettronica. Ora è sparito e al paesino non c'è un cazzo di nessuno che vende cd. La trovo una roba tristissima, e prodroma di tutte le cose andate a rotoli nel paesino.

Però ecco, tipo sabato c'è il Record store day: ve lo spiego dillà nonché vi sto lincando anche una delle tracce che gli artisti fanno ad hoc per la ricorrenza. Tipo i defunti LCD soundsystem che coverizzano i Franz Ferdinand (dopo che era avvenuto l'inverso tipo 3 anni fa, circa)
Son cose.


0 thoughts on “Playing in my house.”

  1. Come ti capisco!
    Sia per la passione per i supporti "fisici" – sarà che da ragazzina non ho avuto un solo cd/musicassetta originale fino ad un'età indecente – sia perché so bene cosa significa vivere in un paese dove non esiste un solo negozio di musica e tu ti chiedi se sei un marziano sbarcato sulla Terra.
    MEM

  2. Mmmmm… tasto dolente questo che hai toccato, Fran! Intanto perchè anch'io rischio di farami prendere per un marziano dai miei amici, parenti e conoscenti per il solo fatto di rifiutare categoricamente la musica scaricata illegalmente ed infilata nei vari lettori digitali, chè per loro spendere 15-20 euro di cd è una cosa da "insani di mente", e poi perchè i pochi negozietti di fiducia sparsi tra Gaeta e Formia sono comunque poco forniti, nel senso che dispongono di un saccco di copie degli "Amici" della De Filippi e una o due di quelli che realmente mi interessano…..:((

Rispondi