Comunque a Natale rifacciamo le terme.

Volevo dire ai colleghi medici che si vogliono riprodurre di stare molto attenti: mio papà sarebbe otorinolaringoiatra. In realtà mio padre non ha preso medicina molto per passione, l'ha presa per imposizione. Anche otorinolaringoiatria mi disse che la scelse tipo sul menopeggio.

Io faccio medicina, naturalmente nel tempo libero, perché in realtà mi piace tantissimo.

Mio padre è otorino e io ho la sinusite cronica e la faringite cronica. In questi giorni la mia gola è così rossa che ha anche una sorta di blister nelle mucose. Ho epistassi che posso fare dimostrazioni del tampax nelle narici. Vado ad antibiotici da 18 giorni. In pratica sono diventata un gigantesco batterio. Mh, o un batteriofago probabilmente.

Mio padre mi ha sempre curata dicendo: "ma no, chissenefrega, poi passa".

Non è passato un cazzo. Direi che comunque io ora ho paurissima a prendere cardiochirurgia, viste le premesse.


0 thoughts on “Comunque a Natale rifacciamo le terme.”

  1. Lo sanno tutti che la figlia del calzolaio ecc.

    E poi non devi essere sfiduciata nei dottori. Io per esempio soffrivo di sciatalgia sulla destra, poi mi sono rotto una gamba e ho cambiato postura, per cui il dolore s’è spostato a sinistra. Allora ho fatto fisioterapia.

    Così è tornato a destra. Perfetto, no?

Rispondi