Italianz do it better (eccett Berluskonen, che ricordam da twitpic was "eat you heart out")

Una buona parte dei fan italici Musiani legge questo blog.

Ed è un bene, perché ci apprezziamo a vicenda. O meglio io apprezzo di più voi perché mi sopportate nei miei sconforti nei confronti della nostra band del cuore. No, non parleremo del rumor secondo il quale il nuovo album non verrebbe scritto da Bellamy, ma di una figosa iniziativa che parte dai musers implicati nelle pagine facebook di Coro Happy B-day M, Musers che si lamentano,United States of Porchetta, we.are.the.universe. L'iniziativa, che vedete presentata nel figoso teaser qui sopra, è volta a portare Plug in Baby al numero 1 della classifica settimanale di Itunes, dal 4 all'10 Luglio.

Maggiori info le potete avere sulla pagina facebook e sulla pagina dell'iniziativa. Mi raccomando, tra trentatrè (diobono, proprio 33 dovevo beccare?) giorni, non ora. Fate girare la cosa e se non siete fan, beh, son sempre 99 cent spesi
Ce l'han fatta gli inglesi coi RATM, noi mica possiamo avere le classifiche italiche dominate da vasco e i talent, su. Un euro in confronto a quanto abbiamo speso finora per i Muse (son sempre dell'idea che i sanitari del bagno che aveva a Como li comprò coi miei soldi, il Bellamy) non è una ciospa.

[poi, sanza vergogna, arriverà anche il video della sottoscritta appena ha un cazzo di due minuti e un'idea geniale per farlo]


0 thoughts on “Italianz do it better (eccett Berluskonen, che ricordam da twitpic was "eat you heart out")”

  1. Bella iniziativa, sopratutto per far capire al resto d 'Italia che il trezetto del Devon ha fatto altro che "….Hoooooollld you in my arms, I just wanted to Hooooolllddd you in my arms…"

  2. …i sanitari del bagno?
    Voglio una sottoscrizione per indirizzare correttamente la spesa publ…la spesa del Bellamy, considerato che lo finanziamo.
    Non mi fido troppo dei suoi gusti.
    Così. A istinto.
    MEM

  3. Pensate che io mi sto decidendo a farmi la paypal per partecipare a questa iniziativa.
     Cosa non si fa per quei tre.
    Kira

Rispondi