If you're going to Palermo don't touch bananas.

[inconvenienti nella vita di noi intervistatori per la bellissima uebzine chiamata Radionation]

11:13 PM Massimo: …
11:14 PM me: sei sopravvissuto?
11:15 PM Massimo: …
  allora
  intervista ok
  bravo ragazzo
  s'è mangiato una banana di fronte a me dopo il soundcheck
11:16 PM me: …
  e gli hai fatto la battuta?
  se vai a palermo non toccare le banane?
 Massimo: no, ho detto che ci sono delle priorità nella vita….però, rotfl, hai ragione te…comunque sia…parliamo, fatico un po' con l'accento americano però va tutto bene
  dura una ventina di minuti, anche perchè erano le otto
  lo saluto e vado via
11:17 PM torno dopo per il concerto
 me: …
11:18 PM Massimo: sale e comincia a parlare: "so…welcome all to the show, Palermo is always wonderful and…oh, you're right, I should try to speak the little bit Italian I learnt living here…so, uhm…buonasera a tutti, sono felicissimo di ritrovarvi qui dopo quattro anni, dal mio ultimo concerto. Purtroppo il quartetto d'archi del mio ultimo album questa sera non è qui ma…"
  e dalla seconda fila, centrale, si sente un "sto stronzo!"
 me: LOL
 Massimo: parlava italiano meglio di me
 me: hahah
  no, giura
 Massimo: ti giuro l'avrei colpito a colpi di banane
11:19 PM me: hahaha
  sto morendo
 Massimo: guarda, ero scioccato
 me: e non ti ha detto NULLA?
 Massimo: tipo marito che scopre la prima notte di nozze che la moglie è un uomo
 me: soffoco
 Massimo: macchè, s'è presentato in inglese, dicendo pure una cosa incomprensibile
 me: haha
11:20 PM Massimo: per tutto il concerto ho ripensato a quel momento per non cadere nell'abbiocco
  anche perchè lui ha una specie di rapporto morboso col pianoforte, al punto tale che a volte si chinava verso la tastiera…e io con lui, per solidarietà, mi ripiegavo su me stesso
11:21 PM me: tutto bello tranne che doveva dire che doveva parlare in italiano
  LOOK AT THE BANANAS IN PALERMO
11:22 PM Massimo: guarda, io te lo dissi già qualche giorno fa che l'idea era quella di chiederglielo, ma più per sapere se dopo TRE ANNI in italia soffrisse della sindrome di schumacher oppure fosse un tipo intelligente…ma poi quello si presenta in inglese e mi è sembrato una roba tipo "hai mangiato la pizza e suonato il mandolino"
  ed era pure senza alcuna inflessione!
  dopo il "porgimi lo bicchiero" di chrissy, pareva umberto eco
 me: la prossima volta, lo dico anche per te e per me, proviamo a chiedergli ESSENDO LA NOSTRA UNA RADIO COSA TI SENTI DI DIRE NELLA NOSTRA SPLENDIDA LINGUA
11:23 PM Massimo: sicuramente m'avrebbe risposto "suca"

0 thoughts on “If you're going to Palermo don't touch bananas.”

Rispondi