Come back where you belong.

Dell'anticipare tendenze.

E' sì creepy, ma meno dei concerti classici + reading che ci sono (uno stasera, alle 21, l'altro domattina alle 11) al Cimitero della Villetta di Parma. Qui si canta “Do you realize that everyone you know someday will die” all'Hollywood Forever Cemetery. E tu sei lì un po' sospeso tra il graziealcazzo e il mecojoni. Perché a cantare è la ditta Edward Sharpe & the Magnetic Zeros and the Flaming Lips. Io l'ho detto che portare l'arte viva nei cimiteri poesse la tendenza della nuova stagione. Devo ridarmi ragione per l'ennesima volta. Che palle, per fortuna c'è questo blog dove posso autoincensarmi.

(via YANP)

[comunque alle sei di mattina davanti ai cancelli è molto meno da cagarsi sotto che alle 21 al crepuscolo in un cimitero dove ti tengono lì col guardiano al cancello accostato. Per dire eh. Non so eh.]


Rispondi