Ci sono giorni che boh.

Giorni che come questo vedi che il mondo non è come dici tu. Ma non puoi dirti un perseguitato o uno contro cui il mondo non va a pennello sulle tue spalle.

No, è uno di quei giorni in cui capisci che devi in qualche modo galleggiare, in qualche modo stringere i denti anche se è il tuo nono chilometro e tu dei arrivare a dieci ma non ce la fai più di fiato e i polpacci bruciano. No, tu devi tenere botta. Perché? Perché è il gioco della vita. Se tu devi vivere, e se non puoi fare altro che vivere, devi fare così. Il resto è peggio. Gli altri stanno peggio, ma fingono che vada tutto ok. E te? Te ti sforzi. Anche se non lo accetti. Perché, perché deve essere così contro di te. Contro tutto quello che ti figuri.

Giorni in cui benedici il vino, anche se quello rosso quanto pare non vada più giù.


Rispondi