Oggi ero all'Iday e ho detto "veh, che finalmente mi vedo i Green Day"

Invece non so: posso iniziare un lungo tunnel di sindrome premestruale, in pratica.

Ho visto gente totalmente incazzata bestemmiare la qualunque e gente che piangeva in lacrime. Io ero lì boh, incredula? Non credo sia l’aggettivo adatto. Anche perché la comunicazione -al solito non essendoci maxischermi ma il palco solo più basso della media europea- c’è stata data col solo audio di questo video.
(al solito i commenti spaziano tra il rotfl e il “ma cosa si cala la gente?”)
Comunque mai vista tanta gente piangere così. Neppure dei ciellini al funerale del papa. Pazzesco, irreale. Io cosa ne penso? Mi rode, parecchio. Anche perché avevo scelto loro anziché i Sigur Ros. Si fosse saputo anche all’ultimo… anche alle 15, beh, si poteva tentare un cambio di programma.

Però ecco, c’è della verità in questo twit:

[i miei 40 euro di benzina, maiala ladra]


0 thoughts on “Oggi ero all'Iday e ho detto "veh, che finalmente mi vedo i Green Day"”

  1. io ho sperato fino all’ultimo di riuscire a venire, invece non ce l’ho fatta, io lavoravo, la mia amica pure, la terza s’è azzoppata…. nemmeno l’altra volta all’HJF eravamo riuscite ad andare… ed entrambe le volte il concerto non s’è tenuto… al di là della botta di culo assurda per noi, ma immagino del grandissimo rodimento per chi era lì… prometto che al prossimo concerto che faranno… ci sarò! visto mai che è perchè noi non ci siamo che non suonano?!!?!? ;)

Rispondi