Ci sono gruppi che vi consiglio tantissimo, da tempo o non.

Il mio amore per i Kaizers Orchestra è difficilmente spiegabile: in una zona dove ovunque è metal crescono ‘sti qui. Ed hanno questo stile caciarone ma con una bella musica sotto. Questo è il singolo della parte terza della trilogia di Violeta Violeta. Non so se sia un bene farvi iniziare da qui, ma capite il potenziale: cercare però gli show live di oltre un’ora e mezza su youtube potrà farvi capire come possano essere loro dal vivo. Una grande band, unica nel loro genere. E se non capite il norvegese… beh, Janove mi disse che era un norvegese un po’ dialettale, il suo. Quindi neanche i compatrioti lo capivano.

Usciti nella shortlist dei Mercury Prize i The Maccabees sono quelli che mi sento di sostenere. Sin dal primo ascolto Ayla mi ha preso tantissimo. Sia perché è ben fatta, sia perché emozionalmente è come un viaggio. Loro però tornano dal vivo sia a inizio Novembre sia come supporto ai Black Keys a Dicembre. Molti di voi sapranno che non amo la voce di Orlandino Weeks ma ecco, nell’ultimo album si sente molto poco. Nonché Orlando secondo me al Frequency ha cantato molto bene. Però se volete conoscerli meglio e siete periti d’inglese potete andare qui alla mia intervista con Hugo White.

 


Rispondi