SOUNDSCREEN Film Festival 2016: Adam Green, Frankie hi-nrg mc, Marlene Kuntz, Thony a Ravenna dall’11 al 16 aprile

Frankie hi-nrg mc, Marlene Kuntz, Thony e Adam Green sono alcuni degli ospiti del SOUNDSCREEN Film Festival, festival di Cinema dedicato ai film nei quali la Musica è protagonista.

Dall’11 al 16 aprile 2016 a Ravenna
– presso il Palazzo del Cinema, Largo Firenze 1 –
si alterneranno le proiezioni di 20 lungometraggi,
incontri con ospiti nostrani ed internazionali del mondo del Cinema e della Musica e ancora la sonorizzazione live de “L’Inferno” (1911) ad opera della Byzanthium Orchestra di Bruno Dorellae Bologna Violenta.

Grande novità a Ravenna: è in arrivo SOUNDSCREEN FILM FESTIVAL, dall’11 al 16 aprile 2016 presso il centrale Palazzo del Cinema e dei Congressi di Largo Firenze 1, tra i pochissimi festival in Italia e nel mondo dedicati a Cinema e Musica.
Soundscreen è un festival di Cinema in cui la Musica è protagonista.
Cinema e Musica sono arti da sempre in stretta relazione tra loro. Parliamo di film di generi diversi, dal documentario alla fiction, dal biopic all’animazione, passando per la colonna sonora -sempre meno accessoria e sempre più identità del film- e con particolare attenzione alle opere più innovative dei nuovi talenti della scena internazionale.

Il festival si articolerà nelle seguenti sezioni:
 CONCORSO INTERNAZIONALE per lungometraggi: evento principale del Festival, presenterà 10 film in anteprima: dalla Scozia God Help The Girl, il musical scritto e diretto da Stuart Murdoch dei Belle and Sebastian; Eden di Mia Hansen-Løve, che racconta ascesa e caduta di un DJ francese; Imagine Waking Up Tomorrow And All Music Has Disappeared di Stefan Schwietert, con e su Bill Drummond; diretto da Felix van Groeningen, il film vincitore del premio alla Regia all’ultima edizione del Sundance FF, Belgica, storia di due fratelli alle prese con un torbido e trasgressivo locale rock; dal Regno Unito Northern
​ ​
Soul della fotografa Elaine Constantine; dagli Usa The Guest, horror del talentuoso Adam Wingard, e Aladdin, ultima avventura creativa del genio pop indie folk Adam Green; dall’Islanda Metalhead di Ragnar Bragason, storia di una ragazza che sogna una propria band hard rock; il filippino Blanka di Kohki Hasei su una bambina di strada che trova la salvezza grazie alla musica; infine il russo Valery Ignatiev con The Two at The Piano, delicato racconto su di un giovane pianista che si ammala di una rara malattia.

– PANORAMA sulle nuove tendenze del cinema musicale italiano, eventi ed incontri con i suoi protagonisti: Complimenti Per La Festa di Sebastiano Luca Insinga, sui Marlene Kuntz e i 20 anni del loro mitico album d’esordio Catartica (in sala il leader della band Cristiano Godano); Numero Zero di Enrico Bisi, la golden age dell’Hip Hop italiano attraverso la voce dei suoi protagonisti (in sala il mitico rapper e protagonista del film Frankie hi-nrg mc); Nel Paese Dei Coppoloni, poetico film di Stefano Obino ambientato nei luoghi in cui l’ispirazione letteraria e musicale di Vinicio Capossela è diventata realtà; Vinylmania di Paolo Campana, felice documentario girato tra collezionisti, DJ, musicisti, artisti e commercianti con la passione del vinile.

 TRIBUTO A DAVID BOWIE: Soundscreen omaggia il grande Duca Bianco proponendo i film nei quali fu attore protagonista: da L’uomo che cadde sulla Terra di Nicolas Roeg a Miriam si sveglia a Mezzanotte di Tony Scott, fino a Furyo – Merry Christmas Mr. Lawrence del grande Nagisa Oshima.

 BEST OF 2016: il festival ripropone il film Amy di Asif Kapadia, sulla vita della cantante Amy Winehouse, che dopo aver conquistato numerosi premi nei festival internazionali, ha vinto il premio Oscar 2016 come miglior documentario.

– EVENTO SATELLITE: una serata imperdibile con la sonorizzazione dal vivo di un grande classico del cinema muto: L’inferno (1911). Il primo grande capolavoro ispirato alla cantica di ‪Dante‬ sarà accompagnato in sala dalla ‪Byzantium Experimental Orchestra‬ di Bruno Dorella – storico leader dei RONIN e membro di OvO, Ronin e Bachi da Pietra- e Nicola Manzan – violinista e produttore titolare del progetto Bologna Violenta.

– SOUNDSCREEN SESSIONS: appuntamenti, incontri su cinema e musica . Quest’anno il giornalista e scrittore Maurizio Principato ci parlerà di Quentin Tarantino e di David Bowie, mentre Thony -attrice in Tutti i santi giorni di Paolo Virzì, musicista con i due album “With the Green in My Mouth” e “Birds”- sarà presente con uno speciale showcase.

Identità del SOUNDSCREEN 

Un altro tipo di cultura è possibile: intellettuale senza essere accademica, popolare senza essere populista, intelligente senza essere noiosa, artistica senza essere incomprensibile. Fuori da Hollywood e dall’industria da anni esiste un raffinato cinema della biodiversità, indipendente e libero, non omologato, fatto di grandi energie, idee geniali, stupefacenti visioni e potentissime emozioni. Il Soundscreen, vuole contribuire a questa nuova cultura del cinema, mostrandone le nuove forme e i generi alternativi ed esplorando il rapporto sempre fecondo con cui il cinema e musica si influenzano reciprocamente.
Promotori

Il festival, per la direzione artistica di Albert Bucci, è promosso e organizzato dall’Associazione Culturale Ravenna Cinema in compartecipazione con il Comune di Ravenna – Assessorato alla Cultura; con il contributo della regione Emilia-Romagna e della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna; in collaborazione con Bronson Produzioni.

       11-16 Aprile 2016       
  PALAZZO DEL CINEMA_RAVENNA  


Rispondi