Ponte del 2 giugno: a Copenaghen per il Distortion Festival

Ponte del 2 giugno: a Copenaghen per il Distortion Festival

Feste, street art ed eventi gratuiti nelle strade della capitale

 

 

Copenaghen è una città a misura d’uomo e ha ottimi collegamenti pubblici, permettendo ai turisti di raggiungere la maggior parte delle attrazioni e i diversi quartieri della capitale in pochissimo tempo. Il ponte del 2 giugno è l’occasione giusta per un city break nella vivace capitale danese: dal 1 al 5 giugno Copenaghen ospita infatti il Distortion Festival  –  uno dei festival storici più pazzi d’Europa, con centinaia di feste, street art ed eventi gratuiti nelle strade della capitale. Ogni anno a giugno il Distortion attira a Copenaghen più di 300.000 persone che hanno voglia di ballare per strada e nei club al ritmo di dance, art rock, freestyle hip hop, tech-house e polka. E anche quest’anno il programma è ricco di appuntamenti per celebrare in modo festoso la street life e la club culture – a tutte le ore del giorno e della notte. Alcuni eventi nei club richiedono un biglietto a pagamento mentre tutti gli street party – circa un centinaio – sono gratuiti. www.cphdistortion.dk

 

Consigli di viaggio per un week end low budget

 

Copenaghen è facilmente raggiungibile con voli di compagnie low-cost ed offre diverse soluzioni di alloggio, anche per chi dispone di un budget limitato. Se siete alla ricerca di un’offerta per il ponte del 2 giugno, la catena Arp Hansen offre ben 12 alberghi a Copenaghen che godono tutti di una posizione centrale, dagli hotel low budget caratterizzati da un design trendy ai business hotel dotati di ogni comfort.

Marcus-Palm-Andreassen-2013

A spasso per la città

Per sapere come muoversi in città, un buon inizio è unirsi a una guida locale per un tour gratuito a piedi del centro di Copenaghen. Esistono diversi tour, dalla camminata guidata di 3 ore dalla City Hall fino al Palazzo Reale Amalienborg ad un giro più breve di 90 minuti da Christianshavn all’ingresso di Christiania.

Per una vista meravigliosa a 360° sulla città si può salire in cima alla Torre Rotonda, il più antico osservatorio funzionante d’Europa, costruito nel XVII – l’ingresso costa solo 3,50€. In alternativa, è possibileammirare la città dall’alto del Tånet di Christiansborg Palace, la torre più alta di Copenaghen. La visita è gratuita e nelle giornate limpide si riesce a vedere anche la Svezia.

La Copenhagen Card è un modo economico per esplorare la città, beneficiando di ingressi gratuiti in oltre 70 musei e attrazioni, di sconti nei ristoranti e di accesso gratuito a tutti i mezzi pubblici (autobus, treno, harbour bus e metro). Partendo da GI. Strand, con la carta è gratuito anche il tour dei canali in battello, che permette di ammirare i principali monumenti della città dall’acqua. La carta per gli adulti permette di accompagnare fino a un massimo di due bambini sotto i 10 anni.

 

La città è a misura d’uomo ed è facile spostarsi a piedi per visitare alcune attrazioni gratuite, come La Sirenetta, Christiana, il celebre canale Nyhavn, Børsen (il bellissimo e antico edificio della borsa) e il Giardino Botanico. Esistono inoltre numerosi parchi pubblici cittadini, come il Giardino del Re al Castello di Rosenborg, e il tranquillo parco-cimitero di Assistens a Nørrebro, dove è possibile visitare le tombe di illustri danesi, come lo scrittore di fiabe Hans Christian Andersen e il filosofo Søren Kierkegaard.

Si dice che a Copenaghen vi siano più biciclette che abitanti… noleggiare una bicicletta è molto semplice in una qualsiasi stazione della città. Per un’esperienza autentica del lifestyle danese è interessante fare un giro su due ruote percorrendo la vasta rete di piste ciclabili, come il ponte Bryggebroen (noto come Bike Snake) di 190 metri di lunghezza, che collega Havneholmen a Islands Brygge. Da non perdere una sosta al bellissimo Cirkelbroen (Il Ponte Circolare) pedonale, che ha aperto l’estate scorsa e che collega Christiansbro e Appelbys Plads. Progettato dall’artista danese-islandese Olafur Eliasson, questo nuovo punto di riferimento architettonico ricorda il sartiame e gli alberi di una maestosa nave al molo, ed è stato concepito come nuovo spazio urbano, invitando chi lo attraversa a rallentare il passo e ad avere nuove prospettive sulla città.

Musei e attrazioni

Sono numerosi i musei con ingresso gratuito, come il Museo Nazionale, che ripercorre la storia danese dall’età della pietra e dai Vichinghi fino ai giorni nostri, o la Gliptoteca Ny Carlsberg, che il martedì offre accesso gratuito al bellissimo giardino invernale del museo e agli oltre 10.000 capolavori della più grande collezione della Scandinavia di opere impressioniste francesi. Allo Statens Museum for Kunst (Galleria d’arte nazionale) si accede gratuitamente alle mostre permanenti, che presentano collezioni eccezionali di arte danese e internazionale degli ultimi sette secoli.

Per gli amanti dell’arte contemporanea e non solo, consigliamo una visita al Museo d’Arte Moderna Louisiana (ingresso a pagamento) affacciato sul mare a circa 45 minuti di treno dal centro città, che ospita una collezione d’arte permanente di oltre 3.500 opere contemporanee, e mostre temporanee dal calibro internazionale. Il museo ha inoltre un magnifico giardino con bellissime sculture, a due passi dal mare. Altro posto da non perdere i Giardini di Tivoli, il parco divertimenti famoso in tutto il mondo. Risalente al 1843, è il secondo parco divertimenti più antico al mondo, ha ispirato i parchi tematici di Walt Disney, e offre moltissime attrazioni, attività divertenti, giostre, spettacoli teatrali, concerti e ristoranti per tutte le tasche.

Con la Copenhagen Card è possibile accedere gratuitamente a queste attrazioni e a molti altri musei in città.

Mercati, bar e ristoranti

Nonostante Copenaghen sia conosciuta come capitale stellata dalla cucina raffinata ed epicentro della Nuova Cucina Nordica, la città offre diversi ristoranti e posti per mangiare a buon prezzo, adatti ad ogni gusto e tasca. Un ottimo esempio è il Copenhagen Street Food, aperto nel 2014 su Paper Island, che offre un cibo di strada fantasioso, sostenibile ed economico proveniente da tutto il mondo con food truck e bancarelle.

Per un’esperienza culinaria raffinata ma comunque con budget contenuto, la città offre 10 ristoranti insigniti del Bib Gourmand, la categoria di riconoscimento della Guida Michelin per grandi ristoranti più accessibili e con un ottimo rapporto qualità prezzo. Prezzi interessanti anche per i ristoranti Cofoco (Copenhagen Food Consulting): al momento sono 14 le strutture in città che offrono cibo di alta qualità con menu a prezzo fisso, come il ristorante nordico Höst o il ristorante sudamericano Llama. Anche Madklubben offre 9 ristoranti di alta qualità a prezzi ragionevoli – l’ultimo ristorante del concept ha aperto recentemente nella vivace zona di Vesterbro.

Per un boccone leggero invece, la città offre una grande varietà di caffetterie e locali bio a un ottimo prezzo, come GRØD specializzato nel porridge, cha ha locali sia a Nørrebro sia nel centro di Copenaghen. Per gli amanti del take away o degli spuntini veloci suggeriamo anche una sosta al mercato coperto di Torvehallerne, nel quartiere di Nørrebro. A Vesterbro invece ci sono numerosi bar che servono drink a prezzi ragionevoli nel Meatpacking District, oppure alla Boutique Lize, mentre a Dupong insieme a una birra o un cocktail si può giocare a ping pong!

Come arrivare

Copenaghen è facilmente raggiungibile con voili diretti da diverse città italiane con compagnie low-cost. Per raggiungere il centro città dall’aeroporto occorre prendere la Metro (direzione Kongens Nytorv o Nørreport Station) o il treno (direzione Copenaghen Central Station). Entrambi richiedono circa 15 minuti per un prezzo di circa 5 euro, o gratuito con la Copenhagen Card che si può acquistare già all’aeroporto.

 


Rispondi