I caffè a Vienna: più che altro uno stile di vita

Ora ve la sparo subito: il mio caffè preferito a Vienna è uno meno famoso di altri, ma che a me piace molto sia per posizione, arredi, free wifi, e boh quello stile che mi fa sentire abbastanza a casa. Potete vederlo nella meravigliosa lista wikipediana dei caffè storici: ognuno andando a Vienna può trovare il suo favorito ma il mio è il Caffè Schwarzenberg.

Per alcuni motivi: 1) i dolci costano in media un euro meno degli altri caffè e sono buoni uguale (vedi foto da me su instagram di una truffeltorte a caso) 2) trovate posto abbastanza facilmente senza essere rimbalzati come alcuni caffè vicini 3) c’è la wifi 4) è in una zona che mi piace molto.

Il vivere il caffè per ore, come si fa ora solo in una grossa catena americana che è ovunque tranne che da noi, è nato in questi luoghi: dove potevi stare per lavorare o solo per leggere per ore senza avere grosse noie e per di più potevi avere attorno anche un ambiente stimolante ed evocativo. Così quindi lo Sperl (comodo se andate in zona a fare shopping) era il preferito di Hitler, il Landtmann (in posizione strategica sul ring) il favorito di Freud etc etc..

Tutti hanno delle peculiarità: ad esempio in alcuni si mangia à la bistro molto bene, in altri c’è una miscela particolare di caffè, in altri ancora potete trovarvi meglio o peggio con i camerieri. Ed ecco: se volete fare un giro alternativo di Vienna che non avete mai provato la chiave giro-dei-caffè è sicuramente una cosa da provare.

Se volete però farvi un’idea, sul sito dell viennese c’è l’elenco, prezzi, luoghi. In questo modo potete fare due cose molto belle: o procedere a scientifici tentativi, o leggere le descrizioni e andare più sicuri a scegliere.

E… sì, in Italia c’è a Trieste (che in fondo era stato sotto l’impero austroungarico) modo di appellare i caffè in modi particolari. Ma a Vienna la cosa è anche più complessa: anche perché in alcuni non vi presenteranno la carta dei caffè (o comunque non tutti hanno la carta tradotta in inglese), e quindi andarci preparati -a meno che non vi piaccia il solo caffè nero o quello espresso- è cosa buona, ottimo esercizio di memoria e simpatica.

(sotto, un’abile elenco di tutto quello che potete ordinare. Se mi volete far felice di norma la sottoscritta va bene un Maria Theresia a qualsiasi ora del giorno. Sulla torta sono molto aperta)

cb9b51d6eea9f5a19ebfb7e559c094ab


Rispondi