Turismo Irlandese: Giù le mani da Halloween!

Già, perché, contrariamente a quanto pensa il 99% della popolazione mondiale, Halloween è una festa prettamente irlandese, nata nell’isola più di 2000 anni fa. L’Irlanda lancia un appello per diffondere la grande verità: #HalloweenIsIrish

image003

Tutto ebbe inizio nell’Irlanda celtica come festa di fine estate, il cui nome era Samhain, considerato il Capodanno celtico. Essendo l’inizio della stagione più buia, era associato alla morte e all’oltretomba. I Celti pagani credevano che nella notte del 31 ottobre il velo fra il mondo terreno e quello ultraterreno si assottigliasse a tal punto che gli spiriti dei defunti potessero passarci attraverso. Così accendevano falò per esorcizzare il buio e guidare gli spiriti benevoli, mentre indossavano maschere e costumi per spaventare i demoni.

In quella notte inquieta e inquietante, a chi bussava alla tua porta si offriva cibo per propiziarsi le anime dei defunti: chi lo faceva riceveva in cambio fortuna, chi non lo faceva cadeva in disgrazia. E se nella vostra testa, ronza la frase “dolcetto o scherzetto”, ora sapete perché.

Un’altra tradizione era quella di farsi luce con lanterne intagliate in rape svuotate, illuminate dall’interno. Fu solo con l’emigrazione verso l’America che gli irlandesi sostituirono le rape con le zucche, ma Jack-O’-Lantern (il nome con cui vengono chiamate tali lanterne) deriva da una vecchia leggenda irlandese in cui lo scaltro malfattore Jack riusciva a mettere nel sacco il Diavolo stesso, il quale come punizione lo condannò a vagare per l’eternità con solo un tizzone, proveniente dalle fiamme dell’Inferno e posto all’interno di una rapa, a illuminare il suo eterno cammino.

Con l’avvento del Cristianesimo sull’isola, Samhain fu ribattezzato All Hallows’ Eve, cioè Vigilia di Ognissanti, e come tale giunto fino a noi nella sua forma contratta, appunto Halloween.

Ma neanche il Cristianesimo riuscì a scalfire queste tradizioni millenarie: e fu così che gli irlandesi, quando furono costretti ad emigrare oltreoceano nell’800, portarono con sé, oltre al loro coraggio e intraprendenza, la loro storia e cultura, e il loro corpus di miti e leggende, Halloween compreso.

Perciò, America, te lo diciamo gentilmente. Halloween è irlandese. Tu al massimo ci hai messo le zucche e il loro bel colore arancione. Noi tutto il resto, per oltre 2000 anni!

E allora, facciamolo sapere a tutto il mondo…#HalloweenIsIrish!


Rispondi