A Los Angeles il 40° anniversario del Grande Nero Cretto: BURRI PROMETHEIA

40° anniversario grande nero cretto, UCLA sculpture garden 1977/2017
Simposio, film, performance, installazione multimediale
Los Angeles, UCLA Department of italian cultural institute
January 9-10, 2017


Con la più estesa mostra mai concessa ad un singolo artista, il Solomon R. Guggenheim di New York ha ribadito nel 2016 il ruolo primario di Alberto Burri (1915/1995) come radicale innovatore dell’arte del secondo Novecento, precursore di soluzioni adottate da movimenti artistici quali New Dada, Noveau Réalisme, Postminimalism e Arte Povera.

Nella creazione di inedite spazialità sia in pittura che in scultura, l’artista aveva ricevuto un imprinting determinante dalla prigionia in Texas, dove nel 1946 cominciò a dipingere, e lo sviluppo di un nuovo tipo di linguaggio artistico non fu slegato dal forte richiamo che egli sentì in seguito per le grandi depressioni desertiche dell’Ovest americano.

L’evento individuato dal Dipartimento di Italiano di UCLA e dall’Istituto Italiano di Cultura di Los Angeles vuole portare in evidenza la centralità della più grande opera di Burri al di fuori dell’Italia, ovvero il “Grande Nero Cretto”, a quaranta anni dalla sua donazione all’Università: una sublimazione intima e allo stesso tempo monumentale nell’intensità della materia, che l’artista colse già nelle crepe delle pale d’altare di Piero della Francesca, quindi nelle straordinarie superfici della Death Valley californiana.

Di dimensioni imponenti (Mt 15 x 5) e composta in settecento pezzi di ceramica cotta che dalla città del pittore furono trasferiti e montati presso lo Sculpture Garden di UCLA, l’opera forma oggi un connubio di arte e architettura rivestendo anche una funzione concreta all’interno del campus. Donata da Burri all’Università come luogo prescelto per la sua prima grande mostra americana itinerante del 1977, può al tempo stesso fungere da simbolo della sua permanenza nella città di Los Angeles, a cui fu legato per circa trent’anni anni di soggiorno invernale.

XL ANNIVERSARIO GRANDE NERO CRETTO, UCLA SCULPTURE GARDEN 1977/2017
SIMPOSIO, FILM, PERFORMANCE, INSTALLAZIONE MULTIMEDIALE
La tematica scelta per lo sviluppo dell’evento è il fuoco, elemento che unisce i centri primari della ricerca del pittore nella quasi totalità dei suoi materiali (ferri, legni, sacchi, plastiche) fino alla ceramica utilizzata per il grande Cretto di UCLA. Per questo motivo verrà presentato in anteprima mondiale il film VARIAZIONI: A Visual Polyphony (2017), che metterà in luce gli inizi della sperimentazione che l’artista sviluppò con il poeta Emilio Villa (1914-2003), per la cui visionarie liriche creò le sue prime combustioni su carta.

La fotografia del film è Lisa Rinzler, acclamata cinematographer per Wim Wenders, Scorsese e altri autori contemporanei e vincitrice di Emmy, Sundance, Independent Spirit. Le immagini sono girate in gran parte nel deserto della Death Valley, dove Rinzler e il regista del film, Giuseppe Sterparelli hanno incontrato una dimensione di assolutezza, quasi un “grado zero” della terra, che ha il suo apice proprio nell’incontro ideale con il Cretto di Los Angeles. La proiezione del film sarà accompagnata da una presentazione di Bruno Corà, Presidente della Fondazione Burri (in video) e interventi di Gian Maria Annovi, docente italiano di USC, Università South California, Nurit Katz, Direttore Sustainability Office di UCLA.

Il procedimento naturale del bruciare, che l’artista trasformò in un elemento soggettivo e interiore – aperto alla casualità della fiamma e al primordiale tentativo di controllo operato dall’uomo sulla materia – caratterizza un secondo film, Alberto Burri e Piero della Francesca: le due rivoluzioni (2015) di Luca Severi, con la produzione di Valentina Martelli, che sarà proiettato nel secondo giorno di simposio, all’Istituto Italiano di Cultura di Los Angeles.

Il riferimento poetico alla figura di Prometeo è un omaggio evidente alla sete di ricerca e alla disapprovazione dei limiti che furono proprie sia di Burri che del poeta Emilio Villa: a celebrazione di questo aspetto una performance percussiva di John Densmore, batterista del gruppo The Doors, dialogherà con l’installazione luminosa Desert Flows dell’artista visuale Alessandro Marianantoni esaltando i valori formali del Grande Nero Cretto.

Readings di poesie inedite di Emilio Villa sulla pittura di Burri chiuderanno l’evento nell’interpretazione del poeta Paul Vangelisti, accompagnati da Thomas Harrison e studenti di UCLA.

Ospiti:

Gian Maria Annovi, docente Italiano e Poesia d’avanguardia presso University of Southern California

Bruno Corà (videoconferenza) Presidente Fondazione Palazzo Albizzini, Collezione Burri, Città di Castello

John Densmore, compositore, attivista e musicista fondatore e batterista del complesso The Doors

Nurit Katz, direttore sustainability office, UCLA

Thomas Harrison, scrittore e attuale direttore del Dipartimento di Italiano di UCLA

Alessandro Marianantoni, ricercatore e artista visuale

Valentina Martelli, reporter, sceneggiatrice e regista, co-producer Alberto Burri e Piero della Francesca: le due rivoluzioni (2015)

Luca Severi, autore del film Alberto Burri e Piero della Francesca: le due rivoluzioni (2015)

Giuseppe Sterparelli, ricercatore indipendente e autore del film VARIAZIONI, a visual polyphony from Emilio Villa and Alberto Burri original poem (2017)

Paul Vangelisti, poeta, direttore MFA writing program presso Otis College of Art and Design Los Angeles

PROGRAMMA

Lunedì 9 Gennaio 2017
15:30 | Royce Hall 314, UCLA

Introduzione tematica Prof. Thomas Harrison

Saluto e commento critico in videoconferenza (con traduzione simultanea) Prof. Bruno Corà

Anteprima del film VARIAZIONI: A Visual Polyphony from the original poem of Emilio Villa and Alberto Burri (2017, 18’) di Giuseppe Sterparelli alla presenza dell’autore

Iconomachia: Alberto Burri and Emilio Villa, dissertazione di Gian Maria Annovi

Burri, ecologia, sostenibilità globale, di Nurit Katz

Lunedì 9 Gennaio 2017
17:00|F.D. Murphy Sculpture Garden, UCLA

Saluto di benvenuto Console d’Italia a Los Angeles, Antonio Verde

Installazione site specific di Alessandro Marianantoni per Grande Nero Cretto di Alberto Burri

Performance percussiva del musicista John Densmore

Lettura di un saggio critico inedito di Emilio Villa sull’arte di Alberto Burri di Thomas Harrison, Paul Vangelisti e graduates UCLA

Martedì 10 Gennaio
18:00 | Sala Rossellini, Istituto Italiano di Cultura, Los Angeles

Saluti istituzionali Direttrice Valeria Rumori

Proiezione film Alberto Burri e Piero della Francesca, le due rivoluzioni (2015, 50’) di Luca Severi alla presenza del regista e della produttrice, Valentina Martelli

Tavola rotonda sui documentari della rassegna con Thomas Harrison, Valentina Martelli, Luca Severi, Giuseppe Sterparelli

ENTI ORGANIZZATORI UCLA Department of Italian, Istituto Italiano di Cultura,Los Angeles

IDEAZIONE E CURATELA Giuseppe Sterparelli, Thomas Harrison

PARTNERS Fondazione Palazzo Albizzini Collezione Burri |UCLA Division of Humanities, College of Letters & Science| UCLA Herb Alpert School of Music UCLA Department of Art History | UCLA Center for European & Russian studies | Hammer Museum

Con il gentile supporto di: UCLA Laboratory for Environmental Narrative Strategies| Environmental Humanities at UCLA | UCLA School of Theater, Film & Television | Aleksander Win | Tenute Silvio Nardi, Montalcino

Evento riconosciuto dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo


Rispondi