Israele partner del Festival della Cucina Vegerariana.

Per il secondo anno consecutivo, l’ufficio del turismo nazionale israeliano è partner del

 

Festival Internazionale di cultura e cucina vegetariana  

 

L’ANIMA VEG DI ISRAELE

Da Tel Aviv in Italia la straordinaria Ori Shavit

 

Israele: paese sempre più veg.

L’Ufficio Nazionale Israeliano del turismo è fra gli sponsor, per il secondo anno consecutivo, di The Vegetarian Chance, il Festival Internazionale di cultura e cucina vegetariana che si svolge a Milano il prossimo weekend:27 e 28 maggio, da un’idea dello chef Pietro Leemann, pioniere dell’Alta Cucina Vegetariana, e del giornalista e critico gastronomico Gabriele Eschenazi.

Si veda qui il programma della manifestazione

 

 

 

A sostegno della cucina e della cultura vegetariana e vegana, l’ufficio nazionale israeliano del turismo sarà partner del festival e nello specifico dell’’intervento al festival di Ori Shavit, scrittrice e attivista vegana, critica culinaria, sostenitrice dei diritti degli animali e dell’ecosostenibilità e leader nell’ambito della promozione della cucina vegana in Israele.

 

Il cibo vegano è parte integrante della dieta israeliana, che offre una selezione di prodotti e una gamma molto ampia e variegata sugli scaffali dei supermercati, nei menù dei ristoranti, nello street food: a partire dai classicifalafel e hummus, o dalle semplici, fresche e genuine spremute di melagrana.

 

 

Ori Shavit illustrerà la cucina vegana e la sua diffusione in Israele sabato 27 maggio alle 16.30 durante il festival, presso il Teatro Franco Parenti, sala AcomeA. A seguire, un assaggio di shawarma vegetale.

 

Avital Kotzer Adari, direttrice dell’ufficio nazionale israeliano del turismo, spiega: “Siamo orgogliosi di aver dato un contribuito sostanziale al festival attraverso la partecipazione di Ori Shavit, principale esponente di una vera e propria rivoluzione vegana in Israele, che negli ultimi 10 anni ha osservato e analizzato i ristoranti e la cultura del cibo del nostro Paese”.

 

Ori Shavit con Avital Kotzer Adari

 

 

Da sinistra a destra

Mariagrazia Falcone. Ori Shavit, Gabriele Eschenazi, Avital Kotzer Adari

 

 

A testimonianza del grande fermento veg in Israele, va ricordato che Tel Avivha ospitato recentemente un festival vegano mondiale e in tutto il paese ci sono oltre 400 ristoranti “vegan friendly”. Lo scorso anno Tel Aviv è stata nominata come nuova capitale vegan data la percentuale più alta al mondo dei ristoranti vegan-friendly per capita: ben 150! Nel 2010 i vegani in Israele erano il 2,5% della popolazione. Oggi, a soli sette anni di distanza sono il 5%: una crescita incredibile.

 

 

 

Divertimento e salute nella Tel Aviv che non dorme mai!!

 

Clicca qui e scopri tutte le offerte per una vacanza indimenticabile in Israele!!


Rispondi