Ci sono false review su Booking.com? Probabilmente sì.

Dunque, negli anni passati non avendo una continuità di lavoro ho accumulato nuove e mirabolanti competenze nel sottobosco dell’internet. Posso dire, non come il ciarlatano fuffaro medio che dice che è un insider e che le cose vanno *per forza* così, di aver vissuto e nasato molti meccanismi di scam dall’altra parte, non quella delle persone che le subiscono.

Tra queste esce fuori

Sì, è vero. Tripadvisor spesso è il male. Anche perché recensiscono molti più analfabeti funzionali e molte persone che non sono mai entrate in un posto soltanto per manifestare antipatia verso i gestori.

Ma andiamo al punto. Tre anni fa mi sono imbattuta in questa task di lavoro mentre facevo soltanto il mio solito supporto di social media management e di promozione turistica:

Credo che sia abbastanza chiara come sia la pratica. A me schifò e fece venire il mal di testa perché siamo ben oltre alla recensione che dice “Bello ma non ci vivrei” o “I camerieri sono cafoni!”. Qui si tratta di una vera e propria truffa, con terze parti (un sito di prenotazione alberghiera che non ci mette tanti complimenti a buttarti via se non sei professionale) coinvolte. Poi: io sono una persona seria, altri no. Infatti il ranking delle due strutture… -che non sono proprio bellissime eh!- è a tuttoggi piuttosto altino grazie a molte recensioni entusiastiche nelle passate stagioni.

La risposta di alcuni sotto il thread di un mio contatto è stata: “eh ma così gli applicano una commissione”.

Cosa volete sia una commissione percentuale in un giorno in cui l’albergatore abbasserà il prezzo al minimo proprio per pagare il meno possibile e avere delle recensioni che alzeranno il suo ranking e quindi moltiplicheranno il suo guadagno?

Cosa potreste fare per non cadere nell’intoppo? Beh: la legge dei grandi numeri chi ha tantissime recensioni con poche note stonate è un professionista che non ha usato questa pratica. Confrontate, specie se non sono alberghi o strutture che usate per un roadtrip ma per una vacanza lunga, le diverse piattaforme alberghiere e anche i diversi siti di recensione. E dulcis in fundo: prendete con le pinze recensioni entusiastiche sia nella vostra lingua che in plain english che siano molto lunghe. Molto probabilmente quelle possono essere meno veritiere di quelli che hanno scritto “bello, ma manca il bidet”, per capirci.

[mi metto a disposizione di booking.com nel caso volesse approfondire. Io per aver rifiutato pratiche del genere persi un bundle di lavoro da 5-700 euro, quindi capite che non è un furbetto soltanto]


2 thoughts on “Ci sono false review su Booking.com? Probabilmente sì.”

  1. Di recente ho scritto un post sul mio blog (che è diventato virale) su un lido scandaloso. Avevo guardato le recensioni dopo essere andata (avrei dovuto farlo prima) ed effettivamente 400 erano negative e circa 10 positive.
    Dopo il mio post, mi hanno segnalato circa 6/7 recensioni positivisse di persone che guarda caso erano andate lo stesso giorno che ero andata io… peccato che quel giorno il lido fosse deserto e c’erano solo 4 clienti (due eravamo noi)
    Devo commentare?

    1. Infatti a volte “comprano” al bisogno proprio per dimostrare il contrario. Se però su tripadvisor è il paese dei balocchi, bisogna dire che anche dalle altre parti non è meglio. Spesso se nelle 6/7 fanno anche i complimenti al titolare ecco che esce il patatrac :D
      Mi spiace molto per la tua esperienza comunque…

Rispondi