Le feste patronali.

La mia valdichiana natia e la zona che mi ha ospitato negli anni di liceo tra stasera e domani ci sono due eventi che il giovine medio definirebbe figosi.
 
A Montepulciano domenica, dopo il ritiro della scorsa settimana causa tempo di merda, ci sarà il bravìo delle botti. Ora, a me del palio di siena non frega un granchè ma del Bravìo si. Diciamo che io invido Voltaia e tengo a San Donato. Ulteriori informazioni brevi e schematiche qui.
Update: anno no per il Bravìo. Sospeso di nuovo.
 
A Viterbo c’è la Macchina di Santa Rosa. Il trasporto stasera alle 21. Se volete al solito qualche informazione la trovate qui. Quello che mi fa ridere è che si parla di vips ospitati a palazzo di priori, sede comunale viterbese. Io fino all’età di 12-13 anni ci andavo sempre a sbafare tramezzini lì prima del trasporto, perchè la mia famiglia era invitata ad assistere al trasporto dalle finestre. Boh, e ora ci mettono Oreste Lionello? La cosa che rinfaccio ai viterbesi è il non lasciare la festa ai turisti ma ammassarsi tutti gli anni per le vie, insomma non è il palio, non ci sono contrade a cui tenere… la macchina cambia ogni sei anni… un anno si può anche saltare no?
 
Lo streaming dell’anno scorso lo trovate qua. Occhio: ad una prima visione io ho capito perchè scappavo ogni volta vedevo il sindaco e il vescovo. Mamma mia.

0 thoughts on “Le feste patronali.”

Rispondi