Bucolicon.

Non si parla di egloghe.
Una volta Parma era tranquilla. Lo è tuttora. Rispetto anche a Chianciano, dove checchè se ne dica negli ultimi anni mi da noia uscire dopo una certa ora. La microcriminalità non è alta, nonchè se ti accade qualcosa i parmigiani non sono come i viterbesi, che chiudono le tapparelle per poter rispondere di non aver visto o sentito nulla. Qui son tutti pronti a dare una mano, anche perchè di tendenze lavandaie.
Ora Parma sta discendendo lentamente dentro, perlomeno, il purgatorio. Tanzi, Tommaso, la ragazza di Felino presa a coltellate. Non ci si sa più come comportarsi. C’è dello sbigottimento proprio perchè non si è saliti, o meglio discesi, per gradi. Ricordo il sindaco con fermezza dire che la Parmalat non era Parma. Alla fine neppure Casalbaroncolo e Felino non sono Parma, ma l’inviato si presenta sempre cucuzzizzandosi dalla Procura o dal Tribunale del capoluogo, e la gente collega il nome della patria del prosciutto, anche esso parmense e non parmigiano, ai fatti efferati che si sussieguono uno dopo l’altro a così breve distanza.
 
In compenso mia nonna, in quel di Viterbo infestata dalla microcriminalità, sta facendo incetta di Merchandising elettorale.
Quindi possiede:
Le carte da gioco di Silvio ("boh, anzichè farle col cartone…")
Un portacellulare dell’UDC ("però mi vergogno a usarlo, vabbè, lo userò al mare quando non mi vede nessuno…")
Due piante di Margherite di Rutelli. ("le metto al cimitero!")
 
Update: Stai lì ancora con la forchetta nel piatto quando assieme ai genitori di Tommaso scopri che quel povero piccolo bimbo sta da qualche parte vicino casa. Se per te è brutto immagini, tenti almeno di figurarti cosa può passare un genitore che ha appena sentito dal tg che non potrà mai più accarezzare il proprio cucciolo. Non so, non riesco a esprimere quanta rabbia posso provare per delle persone per le quali non basterà mai alcuna punizione terrena. Perché se è così non ci sono davvero parole, davvero.

0 thoughts on “Bucolicon.”

  1. mancano alla nonnina e a te la frutta fresca (mele, arance e kiwi) dei verdi che si pososno pure mangiare e fanno bene…. oppure sempre dei verdi il cd con i software open source…che tua nonna ti potrebbe poi regalare…

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.