Per dire, siamo monotematici.

Abbiamo iniziato il ripassone.
Ad esempio queste due donne mi vanno a sentire i Muse a Bologna. La buona Hooch mi ha chiesto anche chi siano i supporters. Quindi, da bravi, se vi va, andate sul Myspace dei The Noisettes.
Essi sono un piacevole gruppetto (terzetto) inglese che è composto da Shingai Shoniwa, basso e voce, Dan Smith, chitarra, e Jamie Morrison, batteria. Dicheno che la Shingai sia anche gnocca, dicheno, e che abbia il modo di cantare di Billie Holliday. A chi piacciono gli Yeah Yeah Yeahs e i The White Stripes probabilmente andranno ad apprezzare anche i The Noisettes. Niente di che, però godibili come opening act.
Su youtube potete anche dare un occhio al video di lwe.

Tolto ciò, dicheno anche che la Siri vada a intervistare Elisa, lunedì a Milano.
Non ho domande argute da rivolgerle [il contest di Grazia vorrebbe proprio ciò].
Quelle che mi sovvengono sono moscie:
– Perché hai la mamma parrucchiera e te ti conci così male i capelli che neppure io che me li taglio in casa son così brutti? Non chiamarlo minimalismo eh.
– Perché continui a cantare come Bjork prima maniera, sebbene anche Bjork si sia evoluta?
– Io ho comprato i primi tuoi tre cd. Ora mi chiedo: perché non ti esorcizzi e fai riuscire l’Elisa di prima? Grazie.
– è vero che voi carnici avete un carattere di merda? Se sì mi rimangio la domanda che volevo farti.
[può essere che entro sera ne sforni un altro paio]

Ste domande non mi convincono, granché. Ma può essere siano migliore di quelle delle graziagirls.

museinportland6

Ma andiamo all’importante. Il signor Matthew Bellamy si è messo codesta magliettina a squame di trota agli ultimi concerti. Ora, dico, ci ha la morosa italiana… lo so che sei inglese e che a me della moda non me ne frega nulla, ma vederti con la magliettina a squamette [non la si vede bene, c’era un’altra foto dove si vedeva benone] mi si piglia a ridere e devo fare come quella volta che, vedendo il mio prof di fisiologia vestito come un mandriano tirolese [camicia scozzese a quadrettoni mezza fuori dai pantaloni, scarpa di camoscio, pantaloni di fustagno verde e gilet di lana cotta verde bordato con cordino verdebianco], dovetti togliermi gli occhiali affinchè, complice la mia semiciecataggine, vedessi lui confusamente avvolto da una nube offuscata.
Capitemi.
[ma che me frega, tanto io da lontano non ci vedo e andrò senza occhiali. Mica guido io…. ehm, ciao Annina!]

0 thoughts on “Per dire, siamo monotematici.”

  1. Ahia, rischia di essere una risposta alla domanda sui carnici e i caratteri fognosi :|

    Perbacco, la Fran si taglia i capelli in proprio… dovrò imparare anca mi, aldilà dell’utilizzo scriteriato che faccio del tosaerba per radermi a zero ogni tot…

  2. Mi sono scaricato l’ultimo singolo dei muse… Mi sei venuta in mente.

    Li avevo un po’ accantonati, una volta ci uscivo pazzo. Poi pausa. Ora sono tornato pazzo per loro.

  3. TaQs: Ecco, è riassuntiva.

    Stm: Eh. Io cmq me li autotaglio da circa sette anni, da quando mi scocciai di pagare trenta euri per una spuntatina :)

    Swan: che te devo di’, credo sia scontato affermare di esserne contenta :)

  4. Invece a me sei venuta in mente guardando “Grey’s anatomy”… certo che ti pensiamo in tanti. Comunque, tornando ai Muse (definiti inspiegabilmente da ondarock.it “rompiballe con la chitarra”), io li ho amati per “Origin of simmetry”. E la domanda è, visto che sei un’esperta, non sembra anche a te che l’ultimo loro disco sia stato fatto in collaborazione (segreta) con Prince?

  5. Stone: Perché son figa come la Meredith? :P

    Sinceramente, OOS resta una spanna sopra tutto. Però solo Supermassive black hole è Princiano, il resto è molto eterogeneo e non c’è molto Prince. Al massimo un po’ di Strokes in Starlight, un po’ di soundtrack di SergioLeone e mmm, stop.

  6. Oh buona, che secondo me la Elisa è una discreta gnocca. Poi lascia stare che ti fa due maroni con le sue lagne eh..

    Ma poi a Bellamy,che gli frega dei concerti, tanto lui gioca al Liverpool.. :P

  7. Carnici?! O_O Soprattutto a chi ha avuto l’esperienza diretta… ma dove siete stati? A Pontebba frazione di Monfalcone? Certo che e’ un comune esteso dato che ci stanno giusto quegli 80 km tra Monfalcone e la Carnia… Suvvia, almeno Friulani (o per esser precisini, Giuliani o bisiachi), cosi’ evitiamo di sfoggiare ignoranza geografica per lo meno e la domanda fa piu’ ridere :) (o no? bah non so ho un carattere di merda, mi offendo facilmente).

    kalen

  8. a bologna il matteo bell’amico sfoggiava tutina rosso fuoco, che faceva molto babbonatale magro… le mie impressioni sul concertone te le ho già date… in compenso aggiungo che ho stramaledetto i noisettes dalla prima nota all’ultima.. detto in breve: non s’ascoltano!

Rispondi