Frasi con cui ingannare l'operatore Fastweb.

Una conversazione personale tra me e la mia talpa in un noto networktelevisivoapagamento mi ha fatto capire che il mio numero di telefono, non in elenco perché usato solo per strette emergenze casalinghe, è finito nelle liste sky/fastweb/tele2/salcazzi. No, l’unico ente che ha il mio numero di casa è l’ospedale. Poi ce l’hanno le mie amiche strette e basta. Quindi la cosa mi pare piuttosto strana, visto che non ho dato consensi a telecom stessa. Ma vabbè, ho capito una cosa: noi singles ventenni siamo appetibili come potenziali clienti. Peccato che a me manchi il potenziale monetario, forse sfugge questo.

$talpa: eh lo sapevo
:D
Fran: …
$talpa: non eri nelle liste dei clienti nostre
quindi ti hanno chiamata :P
una cosa sono i potenziali
una cosa sono i clienti
in pratica loro ti chiamano come potenziale, io non c’entro
sei appetibile
Fran: ..
$talpa potenziale e appetibile
io ho provato a dire che non sei appetibile nel senso commerciale ma sei da sposare
ma non mi credono
Fran: …
$talpa: :D

Ora, tralasciando che la talpa mi vuole bene e quello ultmo era un complimento gratuito [ora esco e ti faccio una raccomandata, tesora] qui la cosa è rabbrividente. Anche perché diciamolo, l’operatore è un ventenne come me, squattrinato come me, che tenta di vendermi una cosa che già mi viene a stare sulle palle perché trovo volantini ovunque (e siccome ci lavoro, con l’impiastricciamento pubblicitario, quando stacco dall’ambito lavorativo tendo a sclerare se vedo qualsiasi pubblicità in giro) attaccati al cancello di casa. Però boh, ti si stringe il cuore, perché simpatizzi per il tuo simile e ti da noia maltrattarlo, in fondo. Empatizzi e pensi: "oddio, potrei essere lui, beh, già a me mi maltrattano al lavoro… quindi mmm, fammi inventare delle cose vah":

"La signora Fiorini?"
"No, non c’è…"
"Ah, e la posso trovare più tardi?"
"No, non credo."
"Ah.."
"è in ferie, torna tra dieci giorni…"
"Beata lei."
"Eh, già."

"Cerco la signora Fiorini."
"Mmm…"
"…"
"No, è che non è casa mia, sa…"

"Buongiorno sono tizio di Fastweb, c’è la signora Fiorini?"
"No."
"Ah, torna per cena?"
"Non penso che la dimettano dall’ospedale prima di quaranta giorni, e fossi in lei al ritorno non chiamerei, visto che dopo tutto quel tempo sicuramente tornerà incazzata."

"Buongiorno, chiamo da Fast…"
"No guardi io sostengo fortemente Telecom, sono interista e voglio ripagare Guidorossi di averci dato uno scudetto e poi almeno il presidente Tronchetti può finalmente fare più aerei diretti col carnevale di Rio per i nostri giocatori. ‘rivederci eh."

0 thoughts on “Frasi con cui ingannare l'operatore Fastweb.”

  1. Mah, gli operatori di call-center sono gli ultimi che devono sapere che Fran è da sposare. Perché poverini, già fanno la fame loro, che futuro possono garantirle? :'(

    Poi ci viene a fare i post al freddo e al gelo, riscaldata solo dalla luce dello schermo e per qualche istante da un fiammiferino trovato per strada, gettato da uno sprecone benestante che ne aveva usato solo mezzo :'(

    Fraaan, non cedere! Meriti di più! ^_^”’

  2. In effeti rompono un pò troppo, però capisco che non è colpa loro e che fanno il loro (malpagato) lavoro, però alla terza telefonata consecutiva comincio a diventare nervoso.

  3. “pronto, sono X di fastweb/tele2/telecom/libero. posso parlare col sig. barbieri – mio nonno a cui è ancora intestato l’abbonamento telefonico-?”.

    “è morto da 15 anni.”.

    “… (imbarazzo) …”.

Rispondi