We really are ants now, escape the nest somehow.

Io penso che anziché andare da un falso odontoiatra in Italia è meglio curarsi i denti in Ungheria per risparmiare, ricordandosi che poi non è furbo passare per nightclub sennò si spende anche di più.

Ora, non è che metto le frasi a cazzo, la frase sopra ha un significato intrinseco-filosofico della marianna. Se non cogliete quello esatto non statevi a fasciare la testa, perché in tutti i post c’è roba così.

Dicevo non so che periodo è, forse bello, forse brutto, forse boh.
Mi sto stordendo così tanto che alla fine mi persuado anche che tutto vada bene, che in realtà mi reggo in piedi benone e che la solita assunzione delle medicine notturna (da due anni) ora la faccio col chinotto (oppure prendo cose per l’intestino col vino. Del resto, perché non essere più lassisti? può essere che domani un grande meteorita ci investa a tutti e che la coltivazione della vite non venga più permessa, oppure che i viticoltori si stufino e dicano basta linkand…. no, spè. Comunque, oggi ci siamo, domani zzoneso, ecco), ho un sacco di cose da fare, ho rianimato una radio (anche se ora, la terapia intensiva c’è ancora), mi chiedono collaborazioni ovunque, avrei da studiare, me ne vado ai concerti facendo opere buone così che giovani e belle donnine non devono più mettere spillette indie autoprodotte con scritto "non sono la di lui fidanzata" essendoci io che faccio la terza persona.
Dicevo, sto periodo forse è bello, forse è così così. Forse sto poco bene, ma la mia testa fa altro e non lo sa esattamente. Ogni tanto si accorge e son cazzi però.

Non ci capisco una fava ma è tutto molto interessante.
La frase prima è sintomatica.

0 thoughts on “We really are ants now, escape the nest somehow.”

  1. Beh, a volte necessariamente bisogna fare finta che vada tutto bene, soltanto per trovare la forza di andare avanti e superare i brutti momenti…

  2. il forse boh mi piace un sacco. può migliorare in un forse bello che non è male, e se peggiora in un forse brutto puoi sempre dire che il forse boh era gia il forse brutto e risalire…

    (si oggi bicchiere mezzo pieno)

    Baciotti.

  3. sai quando vedi una birreria e prima di dire Australopiteco già ci sei dentro col boccale davanti? ecco, qualche volta non bisogna nemmeno provarci, a dire Australopiteco, tempo perso.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.