Sottavalutamento o sottovalutazione?

Io e l’Elisa (in attesa che metta su le foto e che faccia una recensione) siamo state qui. E ci siamo divertite parecchio. Sia per il concerto, sia per il contorno, sia perché ormai si ride e si scherza in allegria.

Per inciso mancano poche foto alla fine delle foto di Berlino.
Ah, ho visto Il treno per il darjeling e lo consiglio. Simpatico filmetto. Ora visto che il sonno è zero e non ho voglia di impasticcarmi mi guardo i Simpson. Dopo i quali studierò nuovamente, se non avrò sonno.

Ah, gigioli, stasera si rifà radio. Come tutte le domeniche, sì. Siateci. Si parlerà al solito di tante cose a caso, e se volete chiamare via skype e partecipare io ne sarò felicissima.

E sì, il titolo del post fa riferimento a una riflessione che sto facendo ultimamente con molti: sottovaluto il mezzo radiofonico seppur molti riconoscano la mia assoluta naturalità e inqualchemodo inclinazione verso esso. Mah, bah, boh.


0 thoughts on “Sottavalutamento o sottovalutazione?”

Rispondi