I feel my heart implode (qualcosa di vecchio, qualcosa di nuovo)

Pomeriggio ho aiutato Scorti nella sua diretta sanremese.
Aiutato? Insomma, lui è bravissimo. In un anno la qualità degli speaker su radionation si è migliorata: chi c’era da prima ormai ha acquisito mestiere, e i nuovi sembrano perfettamente a loro agio. Sono contentissima, e sorpresa, devo dire.

Io vi consiglio di sentirlo tutta la settimana, Scorie da un inviato. Perché davvero si sente il perecottarismo della sala stampa, le cose non filtrate da un Mollica a caso, l’esser cazzari con eleganza tipico di Radionation. Appena il server si riprenderà dal solito attacco DDOS, andate sul sito, o seguite dalle 18 alle 18:50 qua.

***

C’è sta cosa che oggi siam passati a quota 60 (e più) iscritti al ParmaWorkCamp. Devo dire che mi fa piacere, e dall’altra parte sono terrorizzata dalla copertura dei costi.
Anche perché, causa rimpasti nella giunta comunale di Parma, io il costo effettivo lo devo ancora conoscere. Non è tanto, ma insomma, ecco, per la mia tasca lo sarebbe.

***

Per educazione non sputtanerò nessuna della cinquantina di aziende del circondato che non si sono neppure degnate di rispondere. Auguro solo loro il fallimento.

***

[oh, per non parlare di alcuni bloggerdiuncertolivello che se la son tirata alla grande. Ma altri, debbo dire, che son gente deliziosa. C’è del marcio ovunque eh]

***

Questa cosa mi sta portando in tourneé in Grandi Aziende del circondato. A presentare cose e a parlare di cose. Ché è un bene vederci di persona eh, perché spesso al telefono non capisco un piccione Poviano, però ecco. Come la chiamiamo quella strana sensazione di ansia al gastrointestinale? Una cosa per cui domani in palestra mi allenerò su un coso come questo: così se vado in GrandeAzienda e mi massacrano non noterò la differenza.

***

Aiuto.


0 thoughts on “I feel my heart implode (qualcosa di vecchio, qualcosa di nuovo)”

Rispondi