Prezzemolismi.

Non so, del funerale odierno ci sono tante cose che stonano, ma del resto quando c’è di mezzo la televisione è un po’ sempre così. E anche quando c’è di mezzo un uomo con molto fondotinta che abbraccia anziane prossime alla morte vicino al feretro del marito le cose devono essere un po’ in questo modo, che René Ferretti di Boris direbbe con la locuzione "a cazzo di cane".
Quindi è un po’ un pugno allo stomaco, rispetto alla dignità di un uomo che ora non può alzarsi e mandare affanculo random chi è lì. E che non l’avrebbe mai fatto, da tanto era signore.
Il problema che sta emergendo è un po’ tutto il tour dei funerali che sta facendo Pippo Baudo. Non so, da Mike, da altri, ci deve essere sempre il discorso celebrativo, l’elegia al morto fatto da Pippo Baudo. Col suo gusto, la sua finezza, come una kettelball sulle gonadi. Con le sue parole di troppo, con il suo egocentrismo anche in momenti in cui non serve un cazzo. Boh. Non so. Anche tu non è che stai benissimo, quindi essere più umili e meno ingombranti? Pare brutto?
La finezza ormai non esiste più.
Ormai aspetto pacchetti caroestinto con tanto di comparsata baudiana a 300 euro iva inclusa.

[la fotoshoppata sopra, che mi ha fatto pensare al tutto… ma anzi, ripuntualizzare il tutto, è di un certo Fratello Abbate su Friendfeed. Che gentaglia quella dei socialnetwork]


0 thoughts on “Prezzemolismi.”

  1. A proposito, ma non è che niente niente Pippo Baudo sta seguendo le orme dell'attore decaduto interpretato da Diego Abatantuono ne "I mostri oggi", che presenzia dietro lauto compenso a funerali di sconosciuti????

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.