In fissa coi Cheerleader

Ho scoperto Bright Antenna come etichetta per via dell’album solista di Gnecco, e ho scoperto con questo due meravigliosi proprietari e un catalogo piuttosto figo. Credo che avendo come contatto Tiffanie de Bartolo (avete letto i suoi libri, ragazze che mi leggete qui? vi piaceranno, fatelo) lo scorso novembre o dicembre parlava di questi ragazzi qui di Filadelfia. Carucci, bravi. Vedendo l’entusiasmo ho dato subito un’ascoltata al poco che c’era su spotify e beh… fissa totale, gruppo da soundtrack del momento.

Dal 19 è uscito il loro disco. “Sunshine of your youth” e lo stesso nome della band vi svelano che siamo in territorio alegher alegher. Disco che viene prodotto per gentile concessione di Mark Needham (The Killers, Bloc Party), e che mette in mostra una serie di frizzanti canzoni: “A Million Ways” combina un rock sognante dai riff di chitarra melodici, mentre il synthy “Dreamer” scivola in territorio shoegaze con la voce lo-fi del frontman Joe Haller in prima linea.


Rispondi