Percorrere la Liberation Route Europe Un itinerario internazionale lungo 3000 km

File name :BDR_9073.JPG File size :2.9MB(3036319Bytes) Date taken :2010/05/18 10:07:41 Image size :4288 x 2848 Resolution :300 x 300 dpi Number of bits :8bit/channel Protection attribute :Off Hide Attribute :Off Camera ID :FOTO: BERRY DE REUS Camera :NIKON D2Xs Quality mode :N/A Metering mode :Matrix Exposure mode :Shutter priority Speed light :No Focal length :12 mm Shutter speed :1/200second Aperture :F6.3 Exposure compensation :-0.3 EV White Balance :N/A Lens :N/A Flash sync mode :N/A Exposure difference :N/A Flexible program :N/A Sensitivity :N/A Sharpening :N/A Image Type :Color Color Mode :N/A Hue adjustment :N/A Saturation Control :N/A Tone compensation :N/A Latitude(GPS) :N/A Longitude(GPS) :N/A Altitude(GPS) :N/A

 

‘Liberation Route Europe’ è un itinerario internazionale che si snoda attraverso nove paesi (Belgio, Francia, Germania, Gran Bretagna, Italia, Lussemburgo, Olanda, Polonia e Repubblica Ceca), toccando siti commemorativi della Seconda guerra mondiale. Partendo dall’Inghilterra meridionale, si raggiunge l’Olanda, passando per Francia, Lussemburgo e Belgio. Quindi è possibile proseguire l’itinerario attraverso la Germania e la Polonia, oppure in direzione dell’Italia. Lungo il percorso si possono visitare diversi musei, luoghi della memoria, monumenti e cimiteri di guerra. “Liberation Route Europe” è stato creato in collaborazione con l’architetto americano Daniel Libeskind e Wandelnet, l’Associazione Escursionistica Olandese.

Questo percorso di memoria funge da testimonianza dell’eredità dei veterani che hanno liberato l’Europa dal dominio nazista, nella Seconda Guerra Mondiale. Il percorso si estende per 3.000 km, da Londra a Berlino, passando per centinaia di punti di interesse evidenziati da dei “vettori” (ovvero “marcatori di percorso”) appositamente progettati da Daniel Libeskind. Si potranno inoltre ascoltare racconti sulla Seconda guerra mondiale mediante un’app o presso i cosiddetti ‘luoghi di ascolto’.

Il percorso verrà lanciato nel 2020 durante le celebrazioni per il 75 ° anniversario della fine del secondo conflitto bellico mondiale.

Con “la Strada europea della liberazione” l’obiettivo è quello di insegnare, condividere esperienze, incoraggiare la comprensione e creare una consapevolezza unificata dell’importanza della libertà. La Fondazione Liberation Route Europe commemora gli eventi della Seconda Guerra Mondiale e incoraggia i cittadini dell’Europa a celebrarli e ad averne cura per il futuro e creare la consapevolezza che la libertà non dovrebbe mai essere data per scontata.

 

Aperta la raccolta fondi per sostenere Liberation Route Europe

Questo sforzo comune ha ora bisogno di sostegno, per realizzare i suoi ambiziosi obiettivi di raccolta fondi per finanziare lo sviluppo del percorso. Victoria van Krieken, presidente di Liberation Route Europe, dichiara: “Abbiamo creato una solida piattaforma di crowdfunding con vantaggi per tutti e diversi livelli contributivi, dando la possibilità di adottare un singolo chilometro del percorso. Vogliamo dare a tutti la possibilità di svolgere un ruolo in questo progetto, piccolo o grande, rendendo questa iniziativa veramente collettiva e offrendo un tributo di conoscenza e consapevolezza alle generazioni future”. https://b2b.liberationroute.com/donate/

 

Per saperne di più su Liberation Route Europe e i suoi obiettivi www.liberationroute.com

 


Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.